Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nord Stream e minaccia nucleare, l'ambasciatore russo Sergey Razov convocato dalla Farnesina

  • a
  • a
  • a

Sergey Razov, ambasciatore russo in Italia, è stato convocato dalla Farnesina per parlare della situazione relativa ai sabotaggi al gasdotto Nord stream e dell'allarme nucleare. Domani, lunedì 3 ottobre, sarà al ministero degli Esteri che ha precisato che si tratta di una iniziativa Ue. Roberto Cingolani, ministro della Transizione ecologica, a 1/2h in Più su Rai Tre ha spiegato che "si partirà sicuramente dal sabotaggio del Nord Stream, si farà un punto sulla guerra. Si sta parlando di un'escalation antistorica quindi benvenga qualsiasi tentativo diplomatico costruttivo. Speriamo che prevalga il buon senso". "Bene il ministero degli Esteri che ha convocato l'ambasciatore russo in Italia - ha scritto su Twitter Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia - Noi siamo parte della Nato e se c'è un'allerta nucleare è giusto che il rappresentante della Russia in Italia ci dia spiegazioni. Anche sul loro coinvolgimento riguardo il sabotaggio di Nord Stream".