Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Reddito di cittadinanza, la mamma di Giorgia Meloni: "Basta soldi a chi non ha voglia di lavorare. Li dia a malati, invalidi e anziani"

  • a
  • a
  • a

"Togliere subito il reddito di cittadinanza ai diciottenni. Quei soldi devono essere dati agli invalidi e ai malati, a chi ne ha bisogno davvero". Parole dure quella di Anna Paratore. Ma di chi si tratta? E' la mamma di quella destinata a diventare il primo premier donna della storia della Repubblica italiana, Giorgia Meloni. La signora è stata raggiunta dai cronisti di Repubblica e non si è tirata indietro: "I titoli del giornali stranieri sul pericolo neofascista? Tutte baggianate".

Ovviamente si dice contenta "come qualsiasi madre che gioisce se i figli sono contenti di quello che fanno. Ci siamo sentite al telefono le ho fatto i complimenti. Niente di più". Sull'ipotesi che la figlia possa essere la prima donna presidente del Consiglio dei ministri, non si sbilancia: "Aspettiamo e vediamo come evolve lo scenario. Noi in famiglia siamo abituati a essere cauti, vediamo come va a finire. Certo sono contenta. Giorgia ha fatto tutto da sola".

Poi il durissimo passaggio sul reddito di cittadinanza, legge bandiera del Movimento 5 Stelle: "Elimini la vergogna del reddito di cittadinanza ai 18enni, che prendono i soldi per stare a casa a giocare ai videogiochi e dia quei soldi ai malati, agli anziani che non arrivano alla fine del mese, a chi ne ha davvero bisogno. Non a chi non ha voglia di lavorare".