Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Elezioni, vince il centrodestra: Fratelli d'Italia primo partito. Giorgia Meloni: "Pronti a risollevare il Paese". I risultati

  • a
  • a
  • a

E' il centrodestra a vincere le elezioni politiche: confermati i sondaggi e le previsioni della vigilia di domenica 25 settembre, quando si parlava di un trionfo che sarebbe stato netto. E così è stato. La coalizione, trainata da Fratelli d'Italia, prende il 44% sia alla Camera che al Senato, numeri che consentiranno di governare in autonomia. Il primo partito è proprio quello di Giorgia Meloni, che vola al 26,35% alla Camera e il 26,32% al Senato. "Oggi abbiamo scritto la storia - ha scritto la leader di FdI su Facebook - Questa vittoria è dedicata a tutti i militanti, i dirigenti, i simpatizzanti e ad ogni singola persona che, in questi anni, ha contribuito alla realizzazione del nostro sogno, offrendo anima e cuore in modo spontaneo e disinteressato. A coloro che, nonostante le difficoltà e i momenti più complessi, sono rimasti al loro posto, con convinzione e generosità. Ma, soprattutto, è dedicata a chi crede e ha sempre creduto in noi. Non tradiremo la vostra fiducia. Siamo pronti a risollevare l’Italia". 

A crollare è l'affluenza, che non supera il 64%: nel 2018 si erano presentati alle urne il 72,94% degli aventi diritto.

 

 

Nel dettaglio, secondo i dati riportati dal Viminale, alla Camera il centrodestra prende il 44,24% (56.909 sezioni scrutinate su 61.417), con Fratelli d'Italia al 26,35 per cento, la Lega all'8,92, Forza Italia all'8,04 e Noi Moderati all0 0,92. Il centrosinistra si ferma al 26,40%, con il Pd che non arriva al 20% (19,3) e Alleanza Verdi e Sinistra che si attesta a secondo partito della coalizione con il 3,66%. Incubo non elezione per Emma Bonino, visto che +Europa è ferma al 2,85%, mentre per Luigi Di Maio e Impegno Civico queste elezioni sono da dimenticare: 0,59%. Il Movimento 5 Stelle sfiora il 15% (14,99), mentre Azione-Italia Viva prende il 7,74%.

 

 

Trend che si conferma anche al Senato, dove il centrodestra vola al 44,39% (57.859 sezioni scrutinate su 60.399): anche qui è Fratelli d'Italia a prendersi il ruolo di primo partito con il 26,27%, davanti alla Lega (8,97%), Forza Italia (8,26%) e Noi Moderati (0,89). Il centrosinistra si ferma al 26,18, con il Partito democratico che, come alla Camera, non supera il 20% (19,12%), seguito da Alleanza Verdi e Sinistra al 3,56% e +Europa al 2,95. Crolla Impegno Civico di Di Maio, allo 0,55%. Il Movimento 5 Stelle conferma i dati alla Camera e prende il 15,27%, mentre il Terzo Polo di Renzi e Calenda non supera l'8% e si ferma al 7,69%.