Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini fa il nome del primo dei ministri del centrodestra. Pensa a Edoardo Rixi

  • a
  • a
  • a

Matteo Salvini tira fuori il primo nome di quelli che potrebbero essere gli uomini del prossimo governo. L'aveva detto e lo fa. Ovviamente per ora sono soltanto ipotesi, ma il leader della Lega vuole far capire quali potrebbero essere i nomi tirati fuori dal suo partito nel caso di vittoria del centrodestra, che pare ormai scontata, e trattative per la formazione del nuovo esecutivo. Ecco allora il nome di chi sarà in lizza per il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. "Edoardo Rixi è stato bravissimo come vice ministro, ha fatto tantissimo per Genova e la Liguria, è esperto di porti e aeroporti. Io non distribuisco ministeri prima del voto degli italiani. Chi è davanti al televisore è padrone del suo voto. Se va come pare, Rixi ha la competenza e la capacità per liberare l'Italia dai cantieri".

In una intervista a Primocanale, il numero uno del Carroccio prosegue dunque sulla linea già ampiamente espressa: "Sul rendere noto prima del voto chi farà il ministro dell’Economia, della Giustizia... mi sembra un’operazione di serietà e di trasparenza e sono convinto che gli amici Giorgia e Silvio condivideranno questa necessità". Ma quella di Rixi non è l'unica candidatura sul tavolo. 

Nella lista dei progetti, c'è anche un commissario all'immigrazione "come un Figliuolo in Italia o un Bertolaso in Lombardia. Un militare, un carabiniere, un marinaio, l'importante - confermava Salvini - è che la catena di comando sia unica". Ancora incerta invece una sua conferma al Viminale. "Cosa farò io - aveva liquidato il diretto interessato - lo decideranno i cittadini". Stando al patto tra alleati, l'unica certezza al momento rimane il nome del premier. Ad avanzare quest'ultimo sarà il partito più votato della coalizione. E su questo di dubbi non ce ne sono.