Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Elezioni, Renzi: "Il Pd avrà una sonora sconfitta. L'unica alternativa a Meloni premier è Draghi"

  • a
  • a
  • a

Mancano meno di 25 giorni alle elezioni e la campagna elettorale sta entrando nel vivo. Tra i protagonisti di questa corsa alle urne c'è sicuramente Matteo Renzi, che con il Terzo polo - assieme a Carlo Calenda - punta a racimolare un buon numero di voti per entrare in parlamento dalla porta principale. "Con questo sistema elettorale vince chi ha le idee chiare - ha detto l'ex premier a Radio Capital - Se ti allei con chi vuole abolire la proprietà privata a partire dai jet, vuole aumentare le tasse ed è contrario alla Nato, perché questo ha fatto il Pd di Enrico Letta...non vinci con le alleanze ma con le idee chiare. Il Pd di Enrico Letta ha fatto scelte dettate dal rancore personale. Non sono le alleanze che fanno vincere ma le idee chiare".

 

 

Il segretario di Italia Viva non rinnega gli anni alla guida del Nazareno. "E' stato un passato bellissimo, un'esperienza bellissima ma era un Pd totalmente diverso da quello di oggi. Il Pd di Enrico Letta è guidato dal rancore personale e ha fatto scelte profondamente sbagliate. Ragazzi, il Pd ha candidato persone antisemite, non è il mio Pd - ha aggiunto Renzi - Il 26 inizierà il congresso del Pd perché avrà una sonora sconfitta. L'unico voto utile è il Terzo polo. Dicevano che io faccio perdere voti, ma i conti si fanno alla fine". 

 

 

I sondaggi danno per favorita Giorgia Meloni. La leader di Fratelli d'Italia ha detto che le tremano i polsi a pensarsi a palazzo Chigi. "La tranquillizziamo perché cercheremo di non farcela arrivare. Lei sta lavorando per diventare premier tra meno di un mese e se la destra vincerà le elezioni la Meloni andrà a palazzo Chigi. Altrimenti l'unica alternativa si chiama Mario Draghi e io sto lavorando per questo", ha concluso Renzi.