Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giorgia Meloni e Matteo Salvini siglano il patto della braciola. Accordo anche sul Ponte sullo Stretto

  • a
  • a
  • a

Da una parte Matteo Salvini e la Lega, dall'altra Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia. Sono i protagonisti di quelli che è stato definito il patto della braciola. I leader dei due partiti di centrodestra ovviamente di "beccano" in campagna elettorale per contendersi i voti, ma l'accordo per il futuro governo sarebbe a buon punto stando alle indiscrezioni che continuano a filtrare. Nella giornata di ieri, lunedì 29 agosto, i due erano entrambi in Sicilia. Giorgia Meloni era al mercato Vascone a Messina, Matteo Salvini alla Marina del Nettuno, nella stessa città. Poi l'incontro all'ora di pranzo: si sono ritrovati al tavolo insieme e insieme avrebbero mangiato delle braciole e discusso di alcuni dei temi più importanti del momento. Un incontro battezzato dal Corriere della Sera "patto della braciola". 

"Noi siamo una squadra sola", avrebbero detto Meloni e Salvini. Ma poi si sarebbe esposto il leader della Lega: "In dieci minuti non possiamo parlare dello scibile umano, ma possiamo abbracciarci". La foto dei due di fronte al mare è diventata subito virale in rete. Tra gli argomenti di discussione - come si legge nell'articolo di Francesco Battistini sul Corsera - avrebbero parlato anche del Ponte sullo Stretto: "La nostra è una civiltà che duemila anni fa costruiva i ponti in dieci giorni, non capisco perché ora ci mettono diecimila anni", avrebbe detto la leader di Fratelli d'Italia.

Per ora diverse sono invece le posizioni sul complesso tema degli sbarchi, in particolare su un ipotetico blocco navale. Salvini è intervenuto su questo aspetto, tra l'altro raccogliendo un lungo applauso: "La Sicilia non merita di finire sui giornali di tutto il mondo come un campo profughi".