Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Elezioni, la promessa di Silvio Berlusconi: "Aboliremo l'Imu sugli immobili occupati o inagibili"

  • a
  • a
  • a

Silvio Berlusconi ancora una volta tira fuori una promessa shock in campagna elettorale. E come sempre riguarda uno dei temi più sentiti dagli italiani: le tasse. Nella sua ultima "pillola di programma", infatti, l'ex primo ministro azzurro annuncia l'abolizione di una delle tasse più odiose: "Ci impegniamo con il nostro programma a fare il contrario di quanto vorrebbe la sinistra, che intende mettere una imposta patrimoniale sulla casa. Noi ci impegniamo a ridurre la pressione fiscale sul comparto immobiliare a partire dall’eliminazione dell’Imu per gli immobili occupati o inagibili", afferma Berlusconi nella clip quotidiana che pubblica sui social. "La casa - aggiunge - non è solo il luogo che ci è più caro, quello dove trascorriamo del tempo coi nostri cari, ma è anche il primo investimento delle famiglie. L’80% degli italiani vive in una casa di proprietà, una casa che quasi sempre è stata acquistata coi risparmi di una vita e chiedendo un mutuo alle banche", aggiunge il presidente di Forza Italia. Berlusconi, dunque, vuole eliminare l'imposta sulla casa che milioni di italiani pagano su immobili inagibili. Berlusconi, inoltre, dice la sua anche sulla tassazione per gli acquisti degli immobili: "Per rilanciare il mercato immobiliare e consentire a tutti di comprare una casa e anche per rilanciare l’edilizia che è un settore trainante della nostra economia, introdurremo una tassazione unica per l’acquisto della prima casa al solo 2%. Per noi la casa è sacra e ciascuno dovrebbe avere la possibilità di acquistarne una. Introdurremo la cedolare secca, cioè una tassa fissa piatta, per tutti gli affitti".