Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Salvini: "Oggi chiudiamo le liste. Io a Milano e poi in qualche altra regione, devo scegliere"

  • a
  • a
  • a

"Dono il sangue, vado in ufficio e oggi chiudiamo le liste. E penso che saranno delle belle liste. È riconfermata tutta la squadra della Lega di governo, mentre vedo che a sinistra ci sono polemiche che vanno avanti da giorni. Fra i nuovi innesti ci saranno diversi sindaci. E poi sono orgoglioso di alcuni sì della società civile. Ci sono sindaci e amministratori locali che, se hanno gestito bene le loro comunità, possono fare altrettanto bene i parlamentari. Io penso che con oggi avremo chiuso tutte le liste in tutta Italia". Così il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando con i cronisti a Milano prima di donare il sangue nella sede Avis.

 

 

"Io - ha aggiunto - sarò orgogliosamente candidato nella mia Milano. Mi chiedono di candidarmi anche in altre Regioni, dalla Calabria, alla Puglia, alla Sicilia, alla Calabria, al Lazio. Non posso essere ovunque. Ne sceglierò alcune e poi fra 37 giorni finalmente scelgono gli italiani. Poi penso che per cinque anni ci sia un Parlamento rinnovato e stabile e un governo rinnovato e stabile", ha concluso Salvini.

 

 

Sul fronte della premiership del centrodestra: "Io penso alla squadra e la squadra è il centrodestra che è vincente e compatto, mentre la sinistra è divisa in quattro. E poi io ho sempre l’ambizione, la speranza e la convinzione che la Lega possa essere il traino di questa squadra di centrodestra e, com’è giusto che sia, chi prende un voto in più avrà l’onore di prendere per mano questo Paese. Però lasciamo scegliere gli italiani, non qualche giornalista o qualche sondaggista. Gli italiani il 25 settembre sceglieranno e io penso che sceglieranno bene" ha aggiunto Salvini.