Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Renzi, bordate contro Luigi Di Maio: "Perde la faccia e la dignità per salvare la poltrona"

  • a
  • a
  • a

Matteo Renzi contro Luigi Di Maio. Senza giri di parole, visto che il leader di Italia Viva arriva a parlare di mancanza di dignità riferendosi all'ex esponente del Movimento 5 Stelle. "Cosa è il diritto di tribuna? Un posto garantito come capolista del Partito Democratico a tutti i leader dei partiti in coalizione. Così sono sicuro di entrare in Parlamento. Lo hanno proposto anche a noi. Pare che al momento abbia accettato di prendere questo posto e correre con il simbolo del Pd, Luigi Di Maio. Amici miei, ma la dignità dov’è? Ho lasciato il Partito Democratico perché non condividevo le idee di quel gruppo dirigente. Io non mi faccio adesso candidare da quel partito per salvare una poltrona. Le idee valgono più dei posti. Per me la politica è un ideale, non un centro per l’impiego. E a chi mi chiede se useremo il diritto di tribuna rispondo: mi chiamo Matteo Renzi, io, non Luigi Di Maio. Meglio rischiare di perdere il seggio che avere la certezza di perdere la faccia". Un attacco frontale molto pesante che conferma come possa essere difficile farli coesistere entrambi nella stessa coalizione. Italia Viva sembra essere sempre più isolata dal resto della coalizione di centrosinistra che però ha bisogno di voti per recuperare lo svantaggio dal centrodestra. Tra l'altro l'accordo tra Partito Democratico, Azione e + Europa non è piaciuto nemmeno ai partiti di estrema sinistra. Il confronto elettorale sembra sempre più complesso.