Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Elezioni, sondaggi: i dati sui partiti. Non mancano le sorprese. E il popolo di centrodestra vuole Meloni premier

  • a
  • a
  • a

Come sempre accade nelle settimane pre elettorali, fioccano i sondaggi. Numeri su numeri sul voto imminente (25 settembre) che spesso e volentieri finiscono con il condizionare le agende dei partiti e gli argomenti della campagna elettorale. Numeri, tra l'altro, che a volte si rivelano inesatti. L'ultimo sondaggio in ordine di tempo, è quello realizzato da Swg per il TgLa7 diretto da Enrico Mentana. E' stato lo stesso Mentana a illustrare i dati del sondaggio. Fratelli d'Italia, partito guidato da Giorgia Meloni, è sempre primo ma in una sola settimana ha perso quasi un punto e ora segna il 24.2%. Il Pd è invece in crescita e segue al 23.7. Mezzo punto percentuale di distacco. La Lega di Matteo Salvini si ferma al 12%, mentre il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte è al 10%. Forza Italia risale e si attesta al 7.5%.

Il risultato più importante è quello messo a segno da Azione di Carlo Calenda e + Europa di Emma Bonino: 6.8%, aumento di quasi un punto (0.8) rispetto alla precedente rilevazione. Secondo Swg, Verdi e Sinistra Italiana insieme otterrebbero il 4.1%, mentre Italexit è ferma al 3.2%. Insieme per il Futuro di Luigi Di Maio all'1.7% e Italia Viva di Matteo Renzi al 2.8. Quest'ultimo dato spinge gli esperti a valutare che l'area centrista più vicina alla sinistra può arrivare a valere fino al 10%. 

E i possibili premier? Il popolo di centrodestra premia Giorgia Meloni. Ritiene che a guidare il governo debba essere il leader del partito che prende più voti, quindi al momento il capo di Fratelli d'Italia. Ma il sondaggio si è spinto anche oltre: “Se il centrodestra dovesse vincere chi preferirebbe come premier?”. Gli elettori del centrodestra hanno indicato proprio Giorgia Meloni (51%), seguita da Matteo Salvini (18) e Mario Draghi (14).