Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Superbonus, commissione banche avvia indagine su cessione crediti

Christian Campigli
  • a
  • a
  • a

Una situazione di stallo, che sta creando enormi problemi alle aziende edili. Sono migliaia quelle sull'orlo del baratro, ad un passo dal rischio chiusura. Senza dimenticare le quotidiane tensioni politiche, in special modo tra il premier Mario Draghi e i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle. L'Ufficio di Presidenza della commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario, a seguito di numerose segnalazioni, ha deliberato di inviare alle principali banche nazionali un questionario per verificare l’operatività del sistema bancario italiano. L’indagine conoscitiva avviata, come riporta l'agenzia di stampa AdnKronos, riguarda i crediti relativi al Superbonus 110% e ad altri bonus oggetto delle normative che si sono susseguite negli ultimi anni.

 

 

Attraverso la compilazione del questionario, le 11 banche significant nazionali (Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banco Bpm, Iccrea, Mediobanca, Cassa Centrale Banca, Bper, Monte dei Paschi, Credem, Banca popolare di Sondrio, Banca Carige) più la Cassa depositi e prestiti e le Poste dovranno fornire entro l’11 luglio dati e informazioni su base trimestrale dei crediti acquisiti, riportando, ad esempio, il numero di richieste ricevute, annullate e erogate nonché i tassi di sconto applicati e le tempistiche registrate" ha spiegato la presidente della commissione, Carla Ruocco. 

 

 

E ancora: "Grazie al sistema di segnalazione attivo presso la commissione banche abbiamo riscontrato un significativo peggioramento dei tassi di sconto applicati alla cessione dei crediti e una forte riluttanza da parte degli istituti bancari ad accogliere le pratiche presentate. Abbiamo ritenuto, pertanto, imprescindibile un approfondimento del fenomeno. L’obiettivo della commissione è di vigilare ed esaminare attentamente le procedure messe in atto per l’erogazione del credito comprese quelle di calcolo delle soglie dei tassi. Sono sicura che questa indagine sarà determinante per fotografare la situazione attuale e avviare apposite audizioni o proposte legislative in Parlamento”.