Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Salario minimo, Brunetta: "Non serve una legge ma estendere la contrattazione"

  • a
  • a
  • a

"Non abbiamo bisogno del salario minimo per legge: le nostre relazioni industriali sono sufficienti per un'ottima contrattazione e per salvaguardare le categorie più deboli. Non abbiamo bisogno di ulteriori derive stataliste e di rigidità". E' dura la posizione di Renato Brunetta, ministro della pubblica amministrazione, espressa a margine dell'assemblea di Confcommercio, sottolineando che "la tutela delle categorie deboli va fatta con l'estensione della contrattazione collettiva a quei settori che non ne sono coperti".