Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Salvini a Draghi: "La Lega non vuole far cadere il governo. No a nuove tasse"

  • a
  • a
  • a

La Lega non ha alcuna intenzione di voler far cadere il governo guidato da Mario Draghi. Lo spiega Matteo Salvini, leader del partito, in una intervista rilasciata al Corriere della Sera. Salvini spiega che "Draghi ci ha detto: 'Alcuni giornali scrivono che io sarei stanco, ma non è vero'. Io gli ho risposto: 'Presidente, alcuni giornali scrivono che noi vogliamo far cadere il governo. Ma non è vero'". Il leader della Lega, dopo l’incontro del centrodestra con il presidente del Consiglio sembra assolutamente fiducioso sul fatto che il governo non inciamperà sulla delega fiscale, la riforma tributaria in gestazione: "Non voglio far cadere il governo, anche se su alcuni temi è deludente e mi riferisco per esempio agli sbarchi. E pensare che io ho trascorso giornate intere in tribunale per averne tenuti fuori un centinaio".

Salvini, insieme all'intero centrodestra, continua a tenere con fermezza la posizione del no a nuove tasse: "Il centrodestra è al governo e in maggioranza in commissione Finanze, chiede di essere assolutamente chiari sull'evitare ipotesi di aumento di tasse su casa, affitti, conti correnti, Bot e risparmi". Queste sono state le sue parole al termine dell'incontro con il premier Draghi sulla delega fiscale. "Spero che gli alleati momentanei di governo, e penso a Pd e M5s, la smettano con la provocazione quotidiana perché spero che nessuno abbia come priorità l'aumento delle tasse in un momento così drammatico".

Nella giornata di mercoledì 13 aprile, Matteo Salvini ha incontrato Mara Carfagna. Un faccia a faccia di oltre un'ora nella sede del Ministero per il Sud e la Coesione territoriale, guidato dalla stessa Carfagna. A confermare l'incontro è lo stesso leader del Carroccio intercettato dall'Agenzia LaPresse nella zona di Largo Chigi. "Con i tre consiglieri regionali della Lega in Campania - spiega - sono stato più di un'ora a parlare col ministro Carfagna, a parlare di Sud, piani di sviluppo in Campania, bonifiche, strade, asili, beni confiscati alla mafia".