Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Via libera al decreto bollette, Draghi: "Ho un governo bellissimo"

  • a
  • a
  • a

Via libera all’unanimità, da parte del Consiglio dei ministri, al decreto contenete le misure per calmierare i rincari del prezzo dell’energia e al decreto con le nuove norme relative alla cessione del credito per i bonus edilizi. "Il governo vuole aiutare i cittadini in questo momento di difficoltà ed evitare che il rincaro dell’energia si traduca in un minore potere d’acquisto e minore competitività per le imprese" spiega il premier Mario Draghi in conferenza. "Avete visto che bravi ministri che ho? Ho un bellissimo governo" ha poi aggiunto scherzosamente.

 

 

"Ora però il governo deve saper collegare queste misure a un piano più ampio, che sappia proteggere le aziende dall’inflazione a 360 gradi, in modo da accompagnare la tanto agognata ripresa. Ieri ho ribadito il mandato del governo per affrontare certe emergenze e conseguire certi risultati. Io sono sicuro che riusciremo a conseguire i risultati come abbiamo fatto finora, conto sul parlamento e le forze politiche, è con il massimo rispetto che ho detto quelle cose ieri. Se c’è bisogno, massima disponibilità dal governo al dialogo, ma dobbiamo tenere la barra dritta" ha continuato Draghi. "I leader dei partiti li vedo regolarmente, non è che devo fare uno sforzo per vederli ora, i colloqui sono continui" ha aggiunto. Quindi una speranza: "Ci aspettiamo che i grandi produttori di energia condividano con la popolazione questi grandi aumenti dell’energia. Come? Ci stiamo riflettendo".

 

 

Sulla crisi tra Ucraina e Russia: "il pacchetto di eventuali sanzioni" nei confronti di Mosca "si sta studiando all’interno della Ue. Al momento non ci sono studi di impatto quantitativo sui Paesi ma sappiamo che alcune impattano di più sul nostro Paese". Le sanzioni che "impattano indirettamente sul mercato energetico impattano di più sul Paese che usa più ga", ha aggiunto.