Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sergio Mattarella, è il giorno del giuramento del presidente della Repubblica. Il programma

  • a
  • a
  • a

Nella giornata di oggi, giovedì 3 febbraio, Sergio Mattarella giurerà di nuovo da presidente della Repubblica, dopo la rielezione della scorsa settimana. La cerimonia inizierà alle 15.30. Diamo uno sguardo al programma. Il presidente della Repubblica sarà accompagnato dal segretario generale della Camera, Fabrizio Castaldi. Si recherà a Palazzo Montecitorio, dove saranno riuniti i grandi elettori. La partenza verrà segnalata dalla campana. Sarà scortato dai carabinieri in motocicletta. Roberto Fico e Maria Elisabetta Casellati, rispettivamente presidente della Camera e del Senato, accoglieranno il capo dello Stato all'ingresso principale del palazzo. In questo momento la campana cesserà di suonare. Nell'atrio sarà schierato un reparto dei Carabinieri in alta uniforme. 

Mattarella sarà salutato dai componenti del Consiglio di presidenza delle Camere e poi raggiungerà l'aula, sempre accompagnato da Fico e Casellati. Salirà sul banco di presidenza. Il presidente Fico dichiarerà aperta la seduta, poi inviterà il presidente della Repubblica a prestare giuramento a norma dell'articolo 91 della Costituzione. Sarà di nuovo la campana di Montecitorio ad annunciare ufficialmente l'avvenuto giuramento e 21 salve di artiglieria partiranno dal Gianicolo. Subito dopo Sergio Mattarella, presidente della Repubblica, rivolgerà il suo messaggio alla Nazione. 

Quando il presidente avrà terminato il suo discorso, un segretario di presidenza darà lettura del processo verbale della seduta stessa. Successivamente, il presidente della Camera, Fico, dichiarerà chiusa la seduta e, insieme al presidente del Senato, Casellati, accompagnerà di nuovo il presidente della Repubblica alla Galleria dove sarà accolto dal presidente del Consiglio, Mario Draghi. Nell'atrio sarà schierato un reparto di corazzieri, in uniforme di gran gala che renderà gli onori al presidente della Repubblica. Il capo dello Stato, dopo essersi accomiatato dai presidenti delle Camere, uscirà quindi da Palazzo Montecitorio. In piazza la banda eseguirà l'Inno nazionale, il capo dello Stato passerà in rassegna il reparto d'onore schierato, prima di raggiungere in auto l’Altare della Patria.