Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quirinale, elezione presidente della Repubblica: 387 voti a Mattarella, altra fumata nera

  • a
  • a
  • a

Anche la settima votazione per eleggere il presidente della Repubblica, come previsto, si è risolta con una fumata nera. Ma è stata ulteriormente indicativa sul fronte pro Mattarella che continua ad aumentare in Parlamento. Dopo i 336 voti nel sesto scrutinio, nel settimo diventai 387. Nel frattempo i leader dei vari partiti non hanno potuto che accordarsi - ad eccezione di Fratelli d'Italia - proprio sul Mattarella-bis grazie anche all'intervento di Mario Draghi sostenuto con forza da Berlusconi, Pd e Italia Viva. Con 5Stelle e Lega che hanno dovuto seguire l'onda pro Mattarella.

 

 

Questi i voti del settimo scrutinio: Sergio Mattarella 387 voti; Carlo Nordio, indicato da Fratelli d’Italia, 64; Nino Di Matteo 40. Presenti 976, votanti 596, astenuti 380. Le schede bianche sono state 60, le nulle 4, i voti dispersi 9. Hanno ottenuto preferenze anche Pier Ferdinando Casini, 10; Elisabetta Belloni, 9; Luigi Manconi, 6, Marta Cartabia, 4, Mario Draghi 2. Prossimo scrutinio, l’ottavo, alle 16.30.

 

(notizia in aggiornamento)