Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Presidente della Repubblica: accordo tra i leader per Mattarella. Draghi parla con il capo dello Stato e media per il bis

  • a
  • a
  • a

Mentre anche la settima votazione per eleggere il prossimo presidente della Repubblica va verso l'ennesima e scontata fumata nera, il vertice di maggioranza ha prodotto l'accordo per il bis di Sergio Mattarella al Quirinale. Decisiva la mediazione del premier Mario Draghi che dopo un colloquio di mezz'ora con il capo dello Stato, ha contattato al telefono tutti i leader dei partiti per chiudere la partita su Mattarella. 

 

 

Già in mattinata Enrico Letta (Pd), durante la riunione dei grandi elettori dem, aveva aperto al capo dello Stato: "Occorre tentare tutto il possibile per la quadratura del cerchio" ma "se non si riesce ad arrivare in fondo, c'è la saggezza del Parlamento, assecondarla è democrazia", riferendosi al boom di voti presi ieri da Mattarella (336). Poi anche Matteo Salvini (Lega) ha mollato gli ormeggi: "Gli italiani non meritano altri giorni di confusione. Io ho la coscienza a posto, ho fatto numerose proposte tutte di alto livello, tutte bocciate dalla sinistra. Riconfermiamo il presidente Mattarella al Quirinale e Draghi al governo, subito al lavoro da oggi pomeriggio, i problemi degli italiani non aspettano". La rielezione di Mattarella è dunque possibile già nella votazione, l'ottava, del pomeriggio.

 

 

Unica voce contraria quella di Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia): "Fratelli d’Italia non asseconderà un Mattarella bis al Quirinale considerandola una scelta che non appare fatta nell’interesse dell’Italia ma piuttosto per molto più bassi calcoli di opportunità. I partiti hanno scelto di tirare a campare, barattando di fatto sette anni di Presidenza della Repubblica in cambio di sette mesi in più di Governo e di legislatura". E ancora: "Sarei stupita se Mattarella accettasse di essere rieletto Presidente della Repubblica dopo aver fermamente e ripetutamente respinto questa ipotesi. Anche perché sappiamo tutti che il secondo mandato presidenziale non può diventare una prassi, forzando gli equilibri previsti dalla nostra Costituzione". In precedenza frecciata sui social a Salvini da parte della leader di FdI: "Matteo Salvini propone di andare tutti a pregare Mattarella di fare un altro mandato da Presidente della Repubblica. Non voglio crederci".