Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quirinale, il centrosinistra dice no a Casellati e si astiene alla quinta votazione. Ok da Berlusconi

  • a
  • a
  • a

Il centrosinistra dice "no" alla candidatura di Maria Elisabetta Alberti Casellati. Enrico Letta, Giuseppe Conte e Roberto Speranza, in una nota congiunta, fanno sapere che non scriveranno il nome del presidente del Senato nella giornata di oggi, venerdì 28 gennaio. "Consideriamo la unilaterale candidatura della seconda carica dello stato, peraltro annunciata a un’ora dalla quinta votazione, un grave errore", dicono i leader di Pd, Movimento 5 Stelle e Liberi e Uguali. "Per il rispetto che si deve alle istituzioni, oggi esprimeremo un voto di astensione nella formula presente non votante". La strategia del centrosinistra è quella di vedere quanti voti raccoglierà Casellati, evitando di avere dei franchi tiratori all'interno della coalizione in caso di scheda bianca. Addirittura, fanno sapere fonti vicine a Letta, Conte e Speranza, il centrosinistra ritiene che Casellati non otterrà nemmeno tutti i voti dei grandi elettori di centrodestra, addirittura sotto i 400.

 

 

L'attenzione dunque è concentrata nella preparazione della sesta votazione, in programma oggi pomeriggio alle 17. Per la prima volta da lunedì, infatti, si terranno due sedute, come da decisione presa dopo la conferenza dei capigruppo congiunta a Montecitorio effettuata questa mattina prima delle 11. Domani, in caso di necessità, i voti dovrebbero essere alle 9,30 e alle 16,30.

 

 

Salvini, dopo il vertice di centrodestra, aveva invitato i capigruppo della maggioranza a un incontro per discutere della candidatura di Casellati, ma senza successo. Non è ancora escluso un meeting prima della seconda votazione, ma la presa di posizione dei leader del centrosinistra ha di fatto chiuso tutte le porte. Berlusconi, intanto, tramite un post su Facebook, ha garantito su Casellati. "Io conosco Elisabetta Casellati da oltre 30 anni e posso garantire sulla sua assoluta adeguatezza a questo eventuale nuovo ruolo super partes. Per tale motivo mi rivolgo ai parlamentari di tutti gli schieramenti, per chiedere loro di sostenere la Casellati. Dobbiamo assolutamente porre fine all’attuale spettacolo indecoroso che la politica sta dando di se agli italiani e che l’opinione pubblica non riesce più a capire e a tollerare".