Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quirinale, elezione presidente Repubblica: terza votazione, nuova fumata nera. Lo spoglio: 125 voti per Mattarella

  • a
  • a
  • a

Si chiude con un altro nulla di fatto - ampiamente previsto - anche il terzo giorno dedicato all'elezione del presidente della Repubblica: hanno votato 978 dei 1009 grandi elettori oggi mercoledì 26 gennaio 2022. Lo scrutinio effettuato personalmente dal presidente della Camera, Roberto Fico, ha visto prevalere le schede bianche (412). Ma dai grandi elettori sono arrivati dei segnali, a iniziare dai 125 voti dati a Sergio Mattarella, il più votato davanti a Guido Crosetto (114). 

 

 

Hanno preso voti anche Piero Maddalena (61), Pier Ferdinando Casini (52), Giorgetti (20). Continuano a non mancare i nominativi più disparati, ancora Bruno Vespa e Stefano Bandecchi presidente della Ternana. Anche 22 schede nulle e 84 voti dispersi. Domani ancora una sola votazione, la quarta, con inizio alle ore 11 (quorum sempre a 505).

 

 

"Se ritengo che a Crosetto siano andati voti esterni al centrodestra o provenienti da altri gruppi della coalizione? Questo non lo so dire e non lo posso dire. Sicuramente Guido è una persona stimata e questo lo sappiamo già, e vuol dire che c’è secondo me da parte del centrodestra complessivamente nell’attuale Parlamento una capacità attrattiva. E mio avviso sarebbe stato interessante esercitare anche unitariamente oggi" ha analizzato la presidente di Fdi, Giorgia Meloni, intercettata dai cronisti nel palazzo dei gruppi della Camera dopo l'esito della terza votazione che ha visto Crosetto prendere molti più di quelli che poteva ricevere dagli elettori di Fratelli d'Italia, il suo partito.