Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gli italiani vogliono che Draghi resti premier. Il Quirinale? La scelta migliore è il Mattarella bis

  • a
  • a
  • a

Gli italiani vogliono Mario Draghi alla guida del governo e non al Quirinale. E' l'esito del sondaggio presentato da Nando Pagnoncelli durante la puntata di DiMartedì andata in onda su La7 nella serata di martedì 25 gennaio. La prima domanda era relativa proprio al premier. Draghi deve restare alla presidenza del consiglio dei Ministri? La risposta è stata netta: "Il 61% degli italiani vorrebbe il premier ancora a Palazzo Chigi per la continuità dell'azione di governo in un momento molto delicato della vita del Paese". Soltanto il 16%, invece, preferirebbe che diventasse presidente della Repubblica, succedendo a Sergio Mattarella. Il 23% degli intervistati non si è espresso, quasi uno su quattro. 

Nella seconda domanda gli esperti hanno contrapposto l'eventuale Mattarella bis all'ipotesi di Mario Draghi al Quirinale e anche in questo caso le risposte alla domanda del sondaggio non hanno lasciato alcun tipo di dubbio. Il 50% degli intervistati spera che il presidente uscente, Sergio Mattarella, cambi idea e possa essere protagonista di un secondo mandato. Soltanto il 23% preferirebbe Draghi al Colle, mente il 27% non si esprime, quindi più di un italiano su quattro su questo aspetto non ha le idee chiare oppure preferisce tenersele per sé.

La terza domanda del sondaggio riguardava i leader delle cinque principali forze politiche. Agli italiani è stato chiesto chi di loro si sia distinto di più in questa fase complicata e molto delicata. Cinque nomi in classifica, tre del centrodestra e due del centrosinistra. Al primo posto Enrico Letta con il 16%, poi Giuseppe Conte e Giorgia Meloni con il 14, di seguito Matteo Salvini con il 10 e Silvio Berlusconi con il 9. Ma la percentuale più alta riguarda la fetta degli italiani secondo cui nessuno si è distinto in maniera positiva: il 37% boccia i leader di tutti i principali partiti.