Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quirinale, Maria Rosa Sessa prende il posto del grande elettore Vincenzo Fasano. Chi è la deputata di Forza Italia

  • a
  • a
  • a

Dopo una prima giornata con 1008 elettori, che ha portato a un nulla di fatto e alla "vittoria" delle schede bianche, dalla votazione di oggi pomeriggio - martedì 25 gennaio - torna a 1009 la platea di coloro che esprimeranno una preferenza per nominare il nuovo Capo dello Stato. In una seduta indetta ad hoc questa mattina, presieduta dal vice presidente Andrea Mandelli, è stata proclamata Maria Rosa Sessa, detta Rossella, nel seggio plurinominale 3 della 20esima circoscrizione Campania 2. La deputata forzista prende così il posto di Vincenzo Fasano, deceduto lo scorso 23 gennaio, proprio alla vigilia dell'apertura dei lavori per la votazione del nuovo presidente della Repubblica. Dal punto di vista della storia del Parlamento è la prima volta che l’assemblea di Montecitorio si riunisce nel corso della comune, convocata per l’elezione del presidente della Repubblica.

 

 

Maria Rosa Sessa, detta Rossella, ha 48 anni ed è laureata in Economia aziendale all'Università di Salerno. La deputata di Forza Italia è la prima dei non eletti alla Camera dei deputati nella tornata del 2018, e come detto faceva parte della 20esima circoscrizione Campania 2 di Salerno-Scafati e Battipaglia."Più che emozionata sono profondamente addolorata... Per me Enzo era una guida, un uomo esemplare, di grande spessore. Davvero non ho parole", aveva detto Sessa ieri ai microfoni dell'Adnkronos.

 

 

Anche oggi, martedì 25 gennaio, la votazione comincerà alle ore 15. Ieri, al termine della prima tornata, è arrivata l'aspettata fumata nera. Lo scrutinio effettuato personalmente dal presidente della Camera, Roberto Fico, ha visto prevalere le schede bianche (672). Hanno preso voti Paolo Maddalena (36), Sergio Mattarella (16) e Marta Cartabia (9) tra coloro che sono considerati candidabili. Staremo a vedere se questa sera avremo già un nuovo presidente della Repubblica o se, come probabile, si dovranno attendere i prossimi giorni.