Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roberta Metsola, la nuova presidente del Parlamento europeo. Ecco chi è che succede a David Sassoli

  • a
  • a
  • a

Non poteva auspicarsi un compleanno migliore Roberta Metsola. La politica maltese, 43 anni oggi, è la nuova presidente del Parlamento europeo, nonché la più giovane della storia a ricoprire questo incarico. L'eurodeputata del Ppe è stata eletta alla prima votazione, nella quale ha ricevuto 458 preferenze su 690 votanti, le schede bianche e nulle sono state 74, i voti espressi sono stati 617. In corsa con lei c'erano la svedese Alice Kuhnke, candidata dei Verdi (101 voti), e la spagnola Sira Rego de La Sinistra (57 preferenze).

 

 

Durante il suo primo discorso, fatto in italiano, la neoeletta ha ricordato l'ex presidente David Sassoli, deceduto pochi giorni fa, con un discorso in italiano. "Onorerò la memoria di David battendomi per l'Europa. Lui era un combattente, credeva nel potere dell'Europa di forgiare un nuovo percorso in questo mondo: grazie David. Adesso serve combattere la narrativa anti-europeista che si diffonde rapidamente. Durante la pandemia, a causa della disinformazione, sono aumentati il nazionalismo, l'autoritarismo, il protezionismo. Tutte illusioni false che non offrono soluzioni, perché l’Europa è esattamente l’opposto di questo". Tra i vari temi toccati, Metsola ha evidenziato come "la mia generazione non vede né vecchia né nuova Europa. Capiamo che la parità di opportunità è diversa dal rendere tutti uguali. Celebriamo le differenze in Europa perché sappiamo che è ciò che ci rende più forti, unici ed europei. A coloro che tentano di minare la democrazia, lo stato di diritto, la libertà di parola e dei diritti fondamentali, che vedono le donne come un bersaglio e che negano i diritti ai nostri cittadini Lgbtiq, sappiate che quest’aula non lo accetterà mai".

 

 

La nuova presidente del Parlamento europeo, all'anagrafe Roberta Tedesco Triccas, è un’avvocata maltese. Ha studiato all'Università di Malta, e in seguito ha frequentato il College of Europe di Bruges, nelle Fiandre. Da studentessa è stata attiva nell’associazionismo, diventando segretario generale dell’organizzazione degli Studenti europei democratici. Secondo la stampa maltese ha conosciuto suo marito, il finlandese Ukko Metsola, quando entrambi erano studenti e uno dei primi appuntamenti fu una manifestazione a Helsinki contro il regime bielorusso di Aleksandr Lukashenko. La coppia ha quattro figli; lui oggi è vicepresidente del gruppo Usa delle crociere Royal Caribbean Group. Metsola ha lavorato per la Rappresentanza Permanente di Malta a Bruxelles dal 2004 al 2012. Nel 2009 si candida alle europee a Malta, come il marito, che corre in Finlandia con il Kokoomus, Partito di Coalizione Nazionale, membro del Ppe: i Metsola sono stati la prima coppia a correre alle europee in due Paesi diversi, ma nessuno dei due è riuscito nell’impresa, e in base ad un patto di coppia, Ukko lascia la politica per sempre. Roberta, nel 2013, è stata eletta eurodeputata, occupando il seggio lasciato libero dal politico nazionalista maltese Simon Busuttil. È stata una delle prime donne maltesi a diventare eurodeputata, venendo rieletta nel 2014. È prima vicepresidente del Parlamento da due anni e mezzo, per il Partito Popolare Europeo. Per Malta, lo Stato più piccolo dell’Ue, avere una cittadina ai vertici dell’Aula per la prima volta è un successo storico.