Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Parisi, un video porno compare al convegno in Senato con il premio Nobel

  • a
  • a
  • a

Finisce a metà tra il comico e il grottesco il convegno organizzato oggi pomeriggio in Senato dalla senatrice del Movimento 5 Stelle Maria Laura Mantovani, al quale ha partecipato anche il premio Nobel 2021 per la fisica Giorgio Parisi. Ma durante l'evento, tenutosi in streaming, è andato in onda improvvisamente un filmato porno sul monitor del convegno che si stava tenendo presso palazzo Giustiniani al Senato. Mantovani, esponente di punta dei pentastellati ed esperta di digitale, raggiunta dall'AdnKronos ha dichiarato di essere in procinto di fare "denuncia alla polizia postale". La senatrice, che dell'evento era organizzatrice e moderatrice, alla comparsa del video ha dichiarato: "Che cosa è questo?". Immediatamente le altre persone collegate chiedono alla regia di intervenire "perché c'è una persona che si è introdotta, datemi una mano a estromettere questa persona". Tra gli ospiti del convegno "Per una PA trasparente. Dati aperti per il decisore politico", dove sono intervenuti il senatore Mario Turco e l'onorevole Luigi Gallo, c'era appunto anche Giorgio Parisi, fresco vincitore del premio Nobel per la fisica nel 2021 per i suoi studi complessi.

 

 

La senatrice Mantovani, a seguito dell'episodio, ha anche diramato una nota per spiegare quanto accaduto. "Oggi pomeriggio si è verificato un episodio gravissimo, un vero e proprio attacco verso il quale esprimo assoluto sdegno - spiega la pentastellata -.Nel corso di un convegno online da me organizzato, e non dal collega senatore Mario Turco come erroneamente riportato su alcune testate, qualcuno si è introdotto clandestinamente trasmettendo un video dal contenuto pornografico. Ho provveduto a segnalare il tutto alle autorità competenti affinché procedano a individuare il responsabile".

 

 

Il video è diventato virale nel giro di qualche minuto, con i social che si sono visti travolti da un'ondata di reazioni. L'evento, tra l'altro, si poteva vedere in diretta anche sulla pagina Facebook della senatrice del Movimento 5 Stelle.