Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quirinale, Giuseppe Conte boccia Silvio Berlusconi: "Il Movimento 5 Stelle non lo voterà mai. E dico mai". E tratta con Matteo Salvini

  • a
  • a
  • a

"Vi informo che ho instaurato un canale diretto con gli esponenti di centrodestra, in particolare con Matteo Salvini". Lo ha detto, Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle, nel corso di una riunione congiunta di senatori e deputati pentastellati, in cui ha fatto il punto della situazione in vista del voto per il nuovo presidente della Repubblica. Il confronto, spiega "è utile per tre ragioni: a) il presidente deve essere di alto profilo e garante di tutti e il cattivo funzionamento del nostro sistema sul piano dell’alternativa democratica non viene facilitato se procediamo a eleggere presidenti a colpi di strette maggioranze; b) per la situazione che stiamo vivendo, con un governo di unità nazionale che richiede lo sforzo, visto che siamo ancora in piena emergenza, di procedere anche alla elezione del Capo di Stato con una larga intesa aperta quantomeno alle forze che sostengono l’attuale governo; c) per ragioni pratiche, perché nessuno schieramento progressista o di destra ha, in partenza, numeri autosufficienti in questo Parlamento".

Conte ha spiegato che il Movimento 5 Stelle boccia "la candidatura del presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Per noi è una proposta irricevibile. Chiederò pertanto al centrodestra di non schierare il fondatore stesso della coalizione nonché attuale leader di Forza Italia. Se davvero le forze di centrodestra e i loro leader hanno a cuore l’interesse del Paese e la ricerca di una personalità che possa raccogliere la più ampia condivisione, allora accantoniamo candidature che nascono palesemente di parte e che certo non potranno raccogliere mai, e dico mai, i voti del Movimento 5 Stelle". 

"Rivolgerò un appello al dialogo alle forze di centrodestra - ha aggiunto ancora Conte - mettiamo da parte bandierine di parte, sventoliamo tutti insieme la bandiera dell’Italia. Quando avremo una prospettiva di soluzione più concreta sul tavolo chiederò una congiunta per informarvi tutti direttamente. Nel frattempo, se ci sarà qualche passaggio, qualche articolo che non vi risulterà chiaro, non esitate a contattare i rappresentanti del vostro gruppo, capigruppo e vice capigruppo. Non voglio che rimaniate all’oscuro di quello che sta accadendo".