Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morte David Sassoli, centinaia di messaggi di cordoglio da tutto il mondo. Mattarella: "La sua scomparsa apre un vuoto"

Julie Mary Marini
  • a
  • a
  • a

Un coro unanime di dolore, condoglianze, parole affettuose, ricordi e di esaltazione delle sue carriere di giornalista e politico, mondi di cui è stato un vero e proprio simbolo positivo, un esempio da seguire. Per una volta la politica si unisce. Lo fa nel nome di David Sassoli, il presidente dell'Europarlamento che è morto nella notte di martedì 11 gennaio per le complicanze del suo sistema immunitario. I colori per una volta scompaiono, come raramente accade e anche quelli che erano i suoi avversari politici lo ricordano con stima e affetto. Toccante il messaggio del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: "La scomparsa inattesa e prematura di David Sassoli mi addolora profondamente. La sua morte apre un vuoto nelle file di coloro che hanno creduto e costruito un’Europa di pace al servizio dei cittadini e rappresenta un motivo di dolore profondo per il popolo italiano e per il popolo europeo". Di seguito alcuni messaggi di cordoglio di importanti personaggi politici italiani e non solo.

Enrico Letta, segretario del Pd: "Un grandissimo democratico, un appassionato, una persona di principi, di valori sempre teorizzati ma soprattutto sempre praticati. Ci mancherà tantissimo nella nostra comunità dei democratici italiani e di quelli europei. Lascia un vuoto davvero incolmabile. In questo momento vicinanza alla famiglia e a tutti i suoi cari: porteremo avanti le sue battaglie e cercheremo di esserne all'altezza ma non sarà facile".

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia: "Una gran brava persona, un avversario leale, un uomo onesto. A nome del partito dei Conservatori e Riformisti europei e di Fratelli d'Italia esprimo sincere condoglianze alla sua famiglia e alla sua comunità politica".

Paolo Gentiloni, Commissario Ue agli Affari economici: "Con David ci siamo conosciuti quando faceva il cronista al Giorno, forse 40 anni fa, e poi ci siamo frequentati di nuovo moltissimo a Bruxelles. È difficile descriverlo in poche parole, ma aveva il dono della chiarezza, teneva molto ai valori, la sua ossessione di far funzionare il Parlamento europeo in questi due anni era non era organizzativa ma ci teneva a far sapere che l'Unione europea è un edificio basato sulla democrazia, che senza il voto dei cittadini europei non funziona. Aveva una grandissima umanità, aveva una risata esplosiva e contagiosa: ci siamo fatti un sacco di risate in questi due anni a Bruxelles, anche sul fatto che tutti e due avevamo perso le primarie da sindaco di Roma".

Massimo Garavaglia, ministro al turismo della Lega: "Anche se eravamo spesso di idee non vicine, ho sempre apprezzato in Davide l’onestà intellettuale che ha caratterizzato il percorso nella scena politica. Un vero campione".

Gli europarlamentari del Movimento 5 Stelle: “Con profonda tristezza e immenso dolore apprendiamo della scomparsa del Presidente del Parlamento europeo, l’amico David Sassoli. Con lui l’Europa perde oggi un galantuomo della politica, una persona perbene che ha sempre svolto il suo mandato da Presidente del Parlamento europeo con disciplina e onore e di questo tutti gliene sono grati. A sua moglie, ai suoi due figli e a tutte le persone a lui care giungano le nostre condoglianze e la nostra vicinanza in questo momento difficile”.

Giancarlo Giorgetti, ministro dello sviluppo economico della Lega: “Ho appreso con grande dispiacere della morte prematura di David Sassoli. Se ne va un uomo intelligente, di valore e di principi. Le mie condoglianze alla famiglia e alle persone a lui più vicine”. 

Christine Lagarde, presidente della Banca centrale europea: "Sono profondamente rattristata dalla scomparsa del Presidente David Sassoli. David era devoto all’Europa e ha sempre messo le persone al primo posto. Il mio pensiero va alla famiglia, agli amici e ai colleghi mentre piangiamo questa grande perdita".

Pedro Sánchez, presidente del governo della Spagna: "Che notizia triste la morte del presidente Sassoli. Un amico progressista, grande difensore dei valori europei che negli ultimi anni ha lavorato con fermezza per un'Europa più unta e sociale durante la pandemia. Tutto il mio affetto per la famiglia e gli amici di David".

Luigi Di Maio, ministro degli Esteri del M5S: "Un uomo brillante, altruista, al servizio delle Istituzioni. Amava il suo Paese e credeva fortemente nei valori europei. La morte del presidente David Sassoli ci addolora profondamente. Un grande abbraccio alla sua famiglia".