Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giorgia Meloni, altro incontro pubblico con Letta e lei scherza: "Siamo come Sandra e Raimondo"

  • a
  • a
  • a

Giorgia Meloni è intervenuta alla presentazione del libro Pedagogia e politica. Costruire comunità pensanti, a cura di Luciano Violante, Pietrangelo Buttafuoco ed Emiliana Mannese. Un evento che ha visto la partecipazione anche del segretario Enrico Letta. E non è la prima volta che i due sono insieme a iniziative pubbliche. "Ormai coppia fissa con Enrico Letta? Esatto, siamo Sandra e Raimondo della politica italiana", ha scherzato la leader di Fratelli d'Italia. "Per me il confronto è sempre utile e importante - ha sottolineato -. Questo curioso modello italiano per cui si deve passare dalla criminalizzazione dell’avversario direttamente all’inciucio non lo condivido. C’è una gamma intermedia, che è quella della normalità, in cui persone molto distanti e anche che non se le mandano a dire poi si confrontano sulle grandi questioni del paese".

 

 

Meloni ha quindi proseguito: "Letta oggi è il segretario del primo partito italiano, io sono segretario del secondo partito, poi dipende dai sondaggi e in alcuni casi si ribalta - ha aggiunto -. Sicuramente siamo i segretari dei due principali partiti italiani. Siamo due avversari convinti, e spero leali. Non ho bisogno di dire che i miei avversari sono dei mostri per batterli, e chiedo agli altri di fare la stessa cosa con me e con Fdi".  

 

 

La leader di FdI si è poi espressa sulle elezioni del Presidente della Repubblica: "Io sono favorevole al fatto che le donne si facciamo strada, ma non è questo il modo. Donna, uomo, giovane, vecchio, alto, basso. Dobbiamo trovare una persona più adatta all’idea che abbiamo di presidente della Repubblica e poi dobbiamo trovare le convergenze. Non vanno messi paletti a monte, poi si vedrà", ha affermato la Meloni.