Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stato di emergenza, proroga sino al 31 marzo 2022: Draghi convoca per domani il Consiglio dei ministri

  • a
  • a
  • a

Lo stato di emergenza, in scadenza il prossimo 31 dicembre, sarà prorogato sino al 31 marzo 2022. Tranne clamorose sorprese, il premier Mario Draghi già domani dovrebbe riunire un Consiglio dei ministri ad hoc proprio finalizzato al rinnovo di tre mesi dello speciale regime. La svolta dell'esecutivo è arrivata dopo aver pesato i dati della variante Omicron arrivati dal Regno Unito, la crescita dei contagi in Italia ma anche il pressing dei partiti.

 

 

Sulla proroga dello stato di emergenza ci sono reazioni positive da parte della sinistra. "Credo sia maturo il momento in cui il governo annunci la proroga dello stato di emergenza. Credo che sia necessaria. Deve avvenire il più rapidamente possibile" ha detto Enrico Letta, segretario del Pd, intervenendo al Senato alla presentazione del libro Liberalismo inclusivo - Un futuro possibile per il nostro angolo di mondo. "La proroga deve essere la condizione per evitare di trovarci come l’Olanda, l’Austria e la Germania. I dati sui contagi sono di tenuta ma di crescita, dobbiamo fare di tutto per evitare di trovarci come quei Paesi. Non vogliamo nuovi lockdown e vogliamo guardare al resto dell’inverno con maggiore serenità" ha aggiunto.

 

 

La legge varata dal governo Conte 2, prevedeva lo stato di emergenza prorogabile sino al 31 gennaio 2022. Per andare oltre è dunque necessaria una nuova legge. Domani il Consiglio dei ministri sarà funzionale anche per sistemare la parte "tecnica" del provvedimento.