Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Caro bollette, Salvini avverte: "Non è garantito che tutti possano accendere la luce e il riscaldamento"

  • a
  • a
  • a

Matteo Salvini è intervenuto sul tema del caro bollette, in particolare luce e gas. "Qualcuno sui giornali inizia a parlare non di lockdown ma di blackout: non voglio fare l’uccello del malaugurio e lavoriamo per evitarlo, al presidente Draghi ho chiesto uno sforzo in manovra economica per mettere altri incentivi alle imprese e alle famiglie per evitare il caro energia. Però, spero di essere smentito, l’inverno non è ancora cominciato, le riserve di gas a livello europeo sono le minori dagli ultimi dieci anni a questa parte e se c’è un inverno freddo, con i costi di produzione e di erogazione che ci sono adesso, non è garantito che tutti possano accendere la luce o accendere il riscaldamento da qui alla fine dell’inverno", il monito del segretario della Lega all’assemblea Alis, l’Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile.

 

 

Salvini ha aggiunto: "Possiamo parlare di sovranità, ma se sono dipendente dagli umori o dagli interessi economici del resto del mondo per quello che mi serve di più per la mia azienda, per la mia famiglia, per la mia scuola, per il mio ospedale, per il mio Comune, per il mio negozio, che è la luce e il gas, evidentemente - ha detto ancora il leader del Carroccio - dobbiamo rivedere qualcosa nelle nostre politiche industriali".

 

 

Sulla questione anche il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti (Lega) è intervenuto durante il question time in Aula a Montecitorio. "Il governo è pienamente consapevole di come l’aumento dei prezzi dell’energia in generale e del gas in particolare impatti negativamente su tutte le aziende con processi produttivi ad alto dispendio energetico - ha spiegato il Ministro -. La situazione è sicuramente aggravata nel settore delle vetrerie di Murano, che si lega stabilmente alla filiera del turismo, attualmente penalizzata dalla situazione pandemica. Il governo è immediatamente intervenuto con provvedimenti d’urgenza volti a fronteggiare gli incrementi delle bollette energetiche".