Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Berlusconi presidente della Repubblica? la figlia Marina: "Candidatura mai avanzata. Giustizialisti come il cane di Pavlov"

  • a
  • a
  • a

Silvio Berlusconi possibile Presidente della Repubblica? Ormai è più di una ipotesi. Pare scontato che il centrodestra si presenterà compatto all'elezione del successore di Sergio Mattarella e sosterrà il leader di Forza Italia, già presidente del consiglio dei ministri. Non ci sono state sino ad ora prese di posizioni ufficiali, ma da tutte le correnti di area è stata supportata l'ipotesi di una candidatura di Berlusconi.

Oggi a parlare è la figlia Marina. Lo fa con una intervista al Corriere della Sera. E ovviamente anche lei resta molto tiepida. "Mio padre non ha mai avanzato la sua candidatura, e quindi stiamo ai dati di fatto. Poi, se chiedete a una figlia, cosa pensate che risponda?". E ancora: "So soltanto che è bastata l'ipotesi, l'ipotesi, di una sua candidatura perché, come il riflesso condizionato del cane di Pavlov, le truppe giustizialiste ricominciassero a spargere gas tossici". Una presa di posizione forte contro chi si è detto scandalizzato soltanto dall'ipotesi che il presidente possa essere Berlusconi. Ipotesi che ovviamente non è piaciuta a tutta la sinistra che naturalmente si schiererebbe contro.

I giochi per il nuovo presidente della Repubblica ormai sono in corso. Dietro le quinte i partiti si stanno muovendo da tempo e fino al giorno del voto le scelte politiche, le dichiarazioni, le prese di posizione terranno conto di quella che è considerata una partita fondamentale non solo per il Paese, ma per gli equilibri dei prossimi anni. Ormai Mattarella ha fatto capire in maniera chiara e netta che non è disposto ad un nuovo incarico. Fioccano i nomi e come sempre i veti che si accavallano uno sull'altro. Gli esperti sono convinti che saranno decisivi gli ultimi giorni e che con un parlamento del genere non è semplice trovare i dovuti equilibri. Sarà una sfida complessa per tutti i partiti.