Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Superbonus, arrivano i controlli preventivi: decreto anti truffa per i crediti inesistenti. Resta il tetto Isee per le villette

  • a
  • a
  • a

Si compone di 219 articoli, contenuti in 16 capitoli la nuova bozza della legge di bilancio 2022. Dalle pensioni, al reddito di cittadinanza, passando per il superbonus edilizio, sono alcuni dei temi al centro del confronto all’interno della maggioranza, che dovrebbero aver trovato la formulazione adatta per essere presentati in parlamento.

 

 

Sul fronte superbonus resta il tetto Isee di 25mila euro per poter usufruirne per le villette unifamiliari. "Per gli interventi effettuati su unità immobiliari adibite ad abitazione principale" si legge nella nuova bozza della legge di bilancio "che hanno un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente, stabilito ai sensi del regolamento di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159, non superiore a 25.000 euro annui, la detrazione del 110 per cento spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022". Alle ore 12 a Palazzo Chigi la Cabina di regia presieduta dal presidente del Consiglio Draghi si è riuntia con all’ordine del giorno misure di controllo sulle agevolazioni fiscali. Presenti i ministri Daniele Franco, Maria Stella Gelmini, Andrea Orlando, Stefano Patuanelli, Giancarlo Giorgetti, Roberto Speranza, Elena Bonetti e il sottosegretario Roberto Garofoli. La conferma della riunione di oggi, sul cosiddetto dl anti-frodi sul suberbonus edilizio al 110%, arriva da Palazzo Chigi.

 

 

"Il superbonus può essere uno strumento prezioso anche per la ricostruzione nelle zone terremotate, ma in Parlamento servirà uno sforzo in più per renderlo pienamente utilizzabile e per evitare che il rincaro delle materie prime diventi un ostacolo insormontabile. Meno burocrazia, più lavoro. La Lega c’è" dice il leader della Lega Matteo Salvini. Che poi ha aggiunto: "Il superbonus per la ristrutturazione di villette e case unifamiliari è un obiettivo fortemente voluto dalla Lega ed è stato raggiunto. Chiederò a Draghi se dopo la cabina di regia sui furbetti del superbonus possiamo fare una cabina di regia sul reddito di cittadinanza. Bisogna darsi una priorità sulla scala dei furbetti".