Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Centrodestra, Meloni rassicura: "Tensioni Salvini-Giorgetti? Nessuna ripercussione sulla coalizione"

  • a
  • a
  • a

Giorgia Meloni ha parlato a margine del Congresso nazionale del notariato. "Non valuto le cose sulla base delle indiscrezioni di stampa. Il testo della manovra non l’abbiamo. Abbiamo fatto alcune rivendicazioni a Draghi partendo dal taglio delle tasse che vorremmo concentrare sul lavoro e sul cuneo contributivo, con particolare attenzione a giovani e donne. Abbiamo chiesto garanzia sulla riforma del catasto. Abbiamo chiesto modifiche al reddito di cittadinanza perché questa manovra incredibilmente stanzia ulteriori risorse. Abbiamo parlato di pensioni: mentre noi discutiamo se abolire quota 100 in Italia c’è chi ancora riscuote pensioni d’oro. Nel nostro Paese vanno aboliti i privilegi", ha sottolineato la leader di Fratelli d'Italia.

 

 

Meloni ha quindi parlato delle tensioni interne alla Lega tra Giorgetti e Salvini: "Non mi permetto di discutere le questioni interne agli altri partiti, rispetto chiaramente le specificità e i dibattiti di ciascuno. Credo che non abbia ripercussioni sull’unità del centrodestra - ha spiegato -. Sono convinta che il centrodestra sarà unito in vista delle elezioni del nuovo capo dello Stato, così come sono convinta che sarà unito e vincente alle prossime elezioni amministrative e sono convinta che arriverà una proposta molto credibile alle prossime politiche. Su questo Fdi lavora da sempre".

 

 

La Meloni ha quindi ribadito il suo pensiero sul reddito di cittadinanza: "Mette sullo stesso piano chi può lavorare e chi non può farlo: è un messaggio diseducativo. Non paghiamo quelli che stanno a casa a non fare niente", ha commentato.