Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Elezioni Regione Calabria, Occhiuto candidato centrodestra in ampio vantaggio

  • a
  • a
  • a

Roberto Occhiuto in ampio vantaggio nelle elezioni regionali in Calabria. Il candidato del centrodestra - mentre è in corso lo spoglio dei voti (scrutinate 11 sezioni su 2421) - è in testa con il 49,4% delle preferenze. I cittadini hanno votato per eleggere il presidente della giunta regionale e rinnovare il consiglio regionale. Alle spalle di Roberto Occhiuto segue Amalia Cecilia Bruni (37.6%) e Luigi De Magistris (9.9%).

 

 

Sono 21 le liste che si presentano al voto per le elezioni regionali 2021 Calabria. Roberto Occhiuto è sostenuto da Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Coraggio Italia, Unione di centro, Forza Azzurri, Noi con l’Italia mentre Partito democratico, Movimento 5 Stelle, La Calabria Sicura, Tesoro Calabria, Partito socialista italiano, Partito Animalista - Democratici Progressisti, Europa Verde è appoggiato da Partito democratico, Movimento 5 Stelle, La Calabria Sicura, Tesoro Calabria, Partito socialista italiano, Partito Animalista - Democratici Progressisti, Europa Verde. Occhi puntati anche sulla lista che otterrà più voti, nonché al vantaggio relativo sugli altri partiti della coalizione.

 

 

Occhiuto potrebbe quindi diventare governatore della Regione Calabria dopo la morte della presidente Jole Santelli, eletta lo scorso gennaio 2020, ma deceduta a ottobre 2020. Occhiuto, già capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, a questa tornata elettorale ha potuto contare sul sostegno del suo partito e della Lega, ma anche di Unione di centro, Forza Azzurri, Coraggio Italia e Noi con l'Italia. Nel 2013, dopo aver abbandonato gli azzurri per scontri interni con i dirigenti calabresi, si è presentato alle elezioni politiche con l'Unione di centro, venendo però superato da Lorenzo Cesa. Aveva quindi deciso di tornare in FI. È poi entrato comunque in Parlamento in quanto Cesa è stato poi eletto a Strasburgo. Alle ultime elezioni politiche del 2018 è stato eletto nuovamente diventando capolista nella circoscrizione Calabria ed è stato poi promosso a capogruppo.