Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Renzi contro i 5 Stelle: "Voterebbero anche Governo Godzilla pur di non andare a casa"

  • a
  • a
  • a

Matteo Renzi sarcastico contro il M5S. "I Cinque Stelle sono terrorizzati di andare a casa. Voterebbero anche il governo Godzilla, gli è capitato il governo Draghi, è una benedizione - ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, parlando dal palco del Caffè della Versiliana, a Marina di Pietrasanta (Lucca) -. I 5 Stelle hanno cambiato idea su tutto. Gli è rimasta una cosa, e gliela smontiamo noi: il reddito di cittadinanza. Questi pensano che io scherzi. Noi con i navigator e i soldi buttati via non vogliamo più avere nulla a che fare".

 

 

Poi insiste: "Il ministro Orlando ha detto che sul reddito di cittadinanza non si può fare. Ma io vi dico che il referendum sul Redito di cittadinanza si farà - ha affermato -. Noi non siamo un partito, siamo un airbag, per due volte abbiamo evitato che il Paese andasse a sbattere. La prima volta abbiamo evitato cinque anni di Governo Salvini, con la seconda è arrivato Draghi a Palazzo Chigi".

 

 

E su questo rivendica la paternità: "Nel libro si racconta di come Conte va a casa. Lo considero un grande servizio fatto al Paese, sono orgoglioso che ora ci sia Draghi e che Conte si occupi di altre questioncine", ha spiegato. Poi il discorso si sposta sull'Afghanistan: "Oggi in Afghanistan l’Occidente non ha perso la guerra, ma la faccia, e questo è inaccettabile - ha commentato Renzi - occorre lavorare per creare corridoi umanitari per far uscire dal Paese chi vuole lasciarlo e soprattutto le donne che vogliono andarsene. Se non affrontiamo la questione afghana nel giro di qualche anno l’Afghanistan ridiventerà la centrale del terrore", ha aggiunto. Poi la sua presa di posizione: "A me sembra che in Afghanistan la Cina sia molto più coinvolta di quello che sembra", ha dichiarato.