Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Virginia Raggi, attacco di Boralevi: "Cinghiali e spazzatura non li vede? Cambi il colore delle lenti"

  • a
  • a
  • a

Virginia Raggi, sindaca di Roma, attaccata frontalmente e in maniera decisa durante DiMartedì, il programma di approfondimento di La7, condotto da Giovanni Floris. Le critiche più dure le sono arrivate dalla scrittrice Antonella Boralevi, dopo che la prima cittadina aveva risposto ad altre domande, descrivendo una situazione della capitale a suo avviso in netto miglioramento rispetto al passato. Una posizione che Boralevi non ha condiviso affatto. E non ci è andata per il sottile. "Sono interessata al lato emotivo della sua scelta (di ricandidarsi, ndr) quindi le chiederei, da scrittrice, di essere veramente onesta. Il nostro cervello ha la tendenza a raccontarsi il passato. Questo lo dimostrano tutti gli studi dei neurologi".

E ancora: "Io l'ho ascoltata: lei infonde sicurezza sul fatto che è stata brava. In modo dialettico però ha ammesso che per ora ha perso cinque anni. Si è lamentata molto della fatica, dello stress. Ma si è ricandidata perché vuole dimostrare prima di tutto a se stessa che invece di aver sbagliato, come in tanti dicono, lei ha fatto tutto bene?". La risposta di Raggi: "Ho ammesso errori di inesperienza ed è doveroso farlo. Poi o sono tutti capaci in politica e io l'unica incapace, o forse anche qualche altra persona dovrebbe guardare il proprio operato. Io lo ammetto: ci sono stati degli errori".

"Ma le dico - ha proseguito Raggi - che nel momento in cui si inaugura un asilo, magari rimasto chiuso per oltre dieci anni... Io sto dicendo che abbiamo lavorato tanto, per andare a sistemare tante cose rimaste in sospeso, come i bilanci Ama". Boralevi la interrompe e l'attacca frontalmente: "Lei ripete solo bilancio Ama e asili nido. Mi scusi, ma lei i cinghiali e la spazzatura a Roma li vede? Io mi chiedo ma cosa vede lei? Forse deve cambiare il colore delle lenti attraverso cui guarda il mondo".