Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coprifuoco, da oggi posticipato alle 23. Le nuove regole del decreto Covid di maggio per visite, spostamenti e sport

  • a
  • a
  • a

Il coprifuoco da oggi, mercoledì 19 maggio, è stato ufficialmente posticipato alle ore 23. E' entrato infatti in vigore alla mezzanotte di ieri il nuovo decreto Covid di maggio varato dal consiglio dei ministri presieduto dal premier Mario Draghi.

 

Dal 7 giugno sarà posticipato alle 24 e dal 21 sarà eliminato, naturalmente se la curva dei contagi e l'andamento dell'epidemia continueranno a mostrare il trend positivo evidenziato in queste ultime settimane. Oltre al coprifuoco entrano in vigore nuove regole anche per le visite ad amici e familiari, gli spostamenti, lo sport e i viaggi. Ecco le principali novità. Fino al 15 giugno resta in vigore la norma che consente "lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, nel rispetto dei limiti orari e nel limite di quattro oltre a quelle che vi abitano" con la possibilità di farsi accompagnare "dai minorenni e alle persone con disabilità o non autosufficienti conviventi". Se si va in macchina con persone non conviventi la regola è chiara: "Presenza del solo guidatore nella parte anteriore della vettura e di due passeggeri al massimo per ciascuna ulteriore fila di sedili posteriori, con obbligo per tutti i passeggeri di indossare la mascherina". 

 

Dal 24 maggio si torna in palestra, ma bisognerà arrivare già vestiti per l’attività sportiva e potrebbe essere limitato l’uso delle docce. Feste sempre vietate fino al 15 giugno, quando riprenderanno le cerimonie, con gli invitati che dovranno avere il green pass o tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Dal l'1 giugno si potrà mangiare e cenare all’aperto e al chiuso, ma al tavolo sarà consentito stare massimo in 4 persone, a meno che non si tratti di un nucleo familiare. E quando ci si alza la mascherina va sempre indossata. Da sabato, inoltre, tornano ad aprire i centri commerciali nel fine settimana.