Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

DiMartedì, appello di Della Valle ai politici: "Dimenticate i sondaggi e pensate al Paese, non ai giochi di bottega"

  • a
  • a
  • a

"Mario Draghi è la persona adatta. I politici evitino di commissariarlo in questa fase difficile". Lo ha sostenuto il noto imprenditore Diego Della Valle, nella fase iniziale di DiMartedì, il talk di La7 condotto in studio da Giovanni Floris. Quello di Della Valle è un vero e proprio appello agli uomini della politica: lasciate lavorare un professionista del calibro di Draghi. Secondo l'imprenditore gli italiani hanno grande voglia di ripartire e il Paese in questo momento sta vivendo un'occasione fondamentale per il suo futuro: "Non capiterà mai più di avere tanto denaro a disposizione per diventare una nazione moderna come quelle che abbiamo intorno. Quindi occorre aiutare chi ha grandi capacità". A Floris sembra che l'imprenditore stia chiedendo ai leader dei partiti di farsi momentaneamente da parte.

 

 

Della Valle corregge il tiro: "Non è proprio corretto. Sono persone giovani che si sono guadagnate la pagnotta. Ora a mio avviso devono avere lungimiranza e dare una mano a Mario Draghi, chiamato a gestire e concretizzare una operazione imponente, immane". E quindi un netto appello ai politici, da Matteo Salvini a Enrico Letta, da Giorgia Meloni agli altri: "Dimentichino per ora i sondaggi e sostengano il governo. Hanno la fortuna di essere giovani e devono ancora imparare, anche se sono già scafati. Diano una mano e pensino al Paese, non ai giochi di bottega. Anche perché in questo momento il Paese stesso non lo apprezza". 

Floris chiede cosa si aspetta dagli imprenditori e Diego Della Valle chiama all'impegno anche i suoi colleghi: "Molti si sono dati già da fare. In fasi come questa occorre esporsi, uscire dal guscio delle nostre imprese. Dobbiamo farci vedere ed essere disponibili ad operazioni lungimiranti, pensando alla nostra Italia. Occorre far capire al Paese che ci siamo, che siamo italiani, che di certo non ci muoviamo da qui e guardiamo avanti". Clicca qui per ascoltare l'intervento di Diego Della Valle a DiMartedì.