Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, centri commerciali aperti nei weekend. Ristoranti al chiuso dall'1 giugno e niente coprifuoco dal 21 giugno

  • a
  • a
  • a

Centri commerciali aperti nei weekend a partire dal 22 maggio. Coprifuoco eliminato in tre step - presumibilmente da martedì 17 maggio sarà spostato alle ore 23, mentre dal 7 giugno alle 24 per poi essere rimosso dal 21 giugno - e ristoranti anche al chiuso, fino alle 18, dall'1 giugno.

 

Ma anche tre regioni in zona bianca dall'1 giugno - Molise, Friuli e Sardegna - nelle quali non sarà in vigore il coprifuoco e varrà soltanto l'obbligo di indossare la mascherina a mantenere il distanziamento sociale. E sette giorni dopo tocca a Veneto, Liguria e Abruzzo. Sembrano essere questi i punti su cui tutti i partiti di maggioranza che si sono confrontati nella cabina di regia conclusa intorno alle ore 17.45 hanno trovato un accordo. Dal 15 maggio hanno riaperto le piscine all’aperto, dall’1 giugno toccherà alle palestre, dall’1 luglio ai centri termali. Il tutto sarà però decretato nel corso del consiglio dei ministri, convocato alle 18.30, per mettere nero su bianco il timing completo delle riaperture. Dal 15 giugno via libera anche a matrimoni, parchi tematici e luna park, mentre restano sospese sale da ballo e discoteche. Dall'1 luglio riaprono invece sale giochi e bingo. Cambiano inoltre anche i parametri che determinano i colori delle regioni: a quanto si apprende al termine della cabina di regia, a essere determinante non sarà più il Rt ma l’incidenza dei casi rispetto alla popolazione (come già avviene per la zona rossa), Maggiore rilevanza verrà data anche al tasso di ospedalizzazione. È prevista poi una radicale semplificazione dei 21 criteri che scendono a 12.