Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

DiMartedi, Barbara Gallavotti: "Il sesso nel mondo animale. Ecco cosa fanno gli scimpanzé Bonobo"

  • a
  • a
  • a

"Esiste negli animali la condanna dell'omosessualità?". Lo ha chiesto il conduttore Giovanni Floris alla biologa Barbara Gallavotti durante la puntata di diMartedì dell'11 maggio, su La7. L'accademica e divulgatrice scientifica ha risposto parlando proprio dell'attività sessuale in natura: "Non mi viene in mente alcun esempio - ha ammesso Barbara Gallavotti - anche perché in generale, nella gran parte delle specie animali, quando si forma una coppia, per esempio per nidificare, non c'è alcun interesse nel vedere cosa stanno facendo le altre coppie. E del resto anche in natura l'attività sessuale non è sempre e solamente riproduttiva, c'è un esempio che piace moltissimo ai ricercatori che è quello di una specie di piccoli scimpanzé che si chiamano Bonobo".

Gallavotti è entrata nel merito ed ha spiegato alcuni comportamenti di questi scimpanzé che sono diventati celebri e considerati un po' come se fossere gli hippie del mondo animale: "Intanto è una società guidata dalle femmine e questo già forse li aiuta - ha detto sorridendo la biologa - ma poi hanno l'abitudine di risolvere tutti i possibili conflitti attraverso le loro attività sessuali. Questo vale per i maschi e per le femmine, ma anche tra maschi o tra femmine. Per esempio - ha continuato Gallavotti - quando una nuova femmina entra nel gruppo, le prime cose che fa per farsi accettare dalle altre femmine, sono delle effusioni". 

E ancora: "Quando il gruppo arriva in un luogo ricco di cibo, sfoga come prima cosa la sua eccitazione, creando quello che potremmo quasi definire, con termini umani, un festivo collettivo. Poi una volta che si sono calmati si dividono il cibo, ognuno per la sua parte. Oppure se due maschi litigano per una stessa femmina, poi si riappacificano e lo fanno con delle effusioni particolari". Clicca qui per ascoltare la descrizione degli scimpanzè Bonobo della biologa Barbara Gallavotti.