Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pierpaolo Sileri, due figli con la moglie Giada: Michelangelo il nome del secondogenito

  • a
  • a
  • a

Pierpaolo Sileri è un chirurgo e politico italiano, nato a Roma il 25 agosto 1972. Dal 1 marzo 2021 è sottosegretario di Stato al Ministero della salute nel governo Draghi. Prima, dal settembre 2019 al 13 febbraio 2021 è stato viceministro della salute nel governo Conte II, occupandosi delle misure di contrasto al Covid. Si è laureato con lode in Medicina e Chirurgia nel 1998 all'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, dove ha conseguito la specializzazione in Chirurgia dell'apparato digerente nel 2004 e un dottorato di ricerca in Robotica e scienze informatiche applicate alla chirurgia nel 2005.

 

 

Tra il 1998 e il 2005 inoltre ha perfezionato gli studi avviando la carriera professionale con alcune esperienze negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Per quanto riguarda la vita privata, è sposato con Giada Nurry. Dalla loro unione sono nati due figli, il secondo proprio pochi giorni fa, lo scorso 28 aprile: il nome è Michelangelo. Sileri in un vecchio intervento in radio a Un giorno da pecora ha scherzato sulle sue frequenti presenze televisive: "Ha 16 mesi e mi chiama cacca. Che vi devo dire?", ha affermato rassegnato il sottosegretario alla salute.

 

 

L'aneddoto di Sileri ha alleggerito il clima e fatto scoppiare la conduttrice Geppi Cucciari in una sonora risata, alla quale Sileri ha replicato: "Non mi chiama papà, sono una merd****a fantozziana, che vi devo dire", ha aggiunto. Secondo Sileri, suo figlio (il primo in questo caso) lo vede talmente poco che lo associa solo al momento del cambio del pannolino. Sempre in una vecchia intervista, Sileri ha rivelato come la moglie abbia apprezzato il suo sfogo sulla situazione della pandemia in Italia durante una trasmissione di Giletti su La7: "Mi ha chiamato e mi ha detto: 'Meno male che ti sei inca****o lì, così torni a casa tranquillo'", ha confidato. Domenica 2 maggio Sileri è ospite da Mara Venier, a Domenica In, su Rai1.