Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dritto e Rovescio, Salvini sul caso Quota 100 e il tentativo di intervistare Beppe Grillo

  • a
  • a
  • a

Dritto e Rovescio. Stasera, giovedì 29 aprile , su Rete 4 nuova puntata del talk Mediaset condotto da Paolo Del Debbio. Matteo Salvini, leader della Lega, farà il punto sulle riaperture e sul possibile superamento di Quota 100. E' stata sempre una scelta simbolo del Carroccio ed ora c'è il forte rischio che gli italiani debbano attendere di più per poter andare in pensione. Aspetto che sta spaccando la maggioranza. Ovviamente Dritto e Rovescio dedicherà spazio anche a nuove storie e testimonianze e alle proteste di autonomi e ristoratori che giudicano l'azione del governo insufficiente in un momento difficile come quello che sta vivendo il Paese.

E' prevista anche un'intervista allo scrittore e montanaro Mauro Corona sia sulle riaperture che sulle restrizioni, oltre che sulla campagna vaccinale e sulle riforme fiscali e pensionistiche. Nel corso della puntata sarà affrontato anche il tema della crisi delle imprese turistiche, ma verrà analizzato anche quello relativo al pass che consentirebbe ai guariti, alle persone negative al tampone e ai vaccinati, di potersi spostare tra le regioni che sono di colore diverso. Un altro tema che non trova compatta la maggioranza. 

Non solo Covid. Una parte della puntata di Dritto e Rovescio di stasera sarà dedicata al caso di Ciro Grillo, il figlio di Beppe indagato per stupro di gruppo. Dopo la difesa video del padre pubblicata sui social, convinto che il ragazzo sia assolutamente innocente, è esploso un vero e proprio caso. Il fondatore e garante di un movimento politico può permettersi urla e parolacce per difendere il proprio figlio indagato? Può attaccare frontalmente chi si sta occupando del caso? Grillo è stato duramente criticato da tutti gli altri partiti e anche da una parte del suo. Dritto e Rovescio ha provato a chiedergli spiegazioni. Tra gli ospiti della puntata stasera, oltre a Matteo Salvini, i senatori Maurizio Gasparri (Forza Italia) e Gianluigi Paragone (Italexit), il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci e ovviamente diversi altri esponenti del mondo politico, culturale e imprenditoriale.