Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Non è l'Arena, furiosa lite tra Paragone e Cecchi Paone: "Sei matto. Che c***o dici?". "Con te non parlo, non sai niente"

  • a
  • a
  • a

Durissimo litigio a Non è l'Arena tra il parlamentare Gianluigi ParagoneCecchi Paone. I due se ne dicono di tutti i colori sul Covid e sulle regole imposte ai ristoratori per la riapertura. Cecchi Paone parlando con un addetto ai lavori, sostiene che far scattare il coprifuoco alle 23 e non alle 22 non avrebbe cambiato nulla: "E' modificato il modo di lavorare. I tanti italiani che hanno imparato a farsi mandare da mangiare a casa, non cambieranno idea, così come è successo nel resto del mondo". Sul confronto tra Cecchi Paone e il ristoratore si inserisce Gianluigi Paragone che lo attacca in maniera durissima: "Sei matto, sei matto. Ma che ca**o stai dicendo? Sei matto".

Cecchi Paoni urla a sua volta: "Il matto sei tu che non conosci il mondo". Paragone: "Ti voglio spiegare quale è l'inganno". Ma Cecchi Paone non vuole assolutamente il confronto con il parlamentare: "No, sto parlando con Schettino (il ristoratore, ndr). Tu a me non puoi spiegare nulla, perché non conosci il mondo dove il delivery è normale ormai da decenni". Ma Paragone continua ad urlare: "Non hai capito, perché tu sei tossico della modernità. Il delivery è un mercato avvelenato". Cecchi Paoni ancora ribadisce: "Sto parlando con Schettino. Non mi interessa questo qua (Paragone, ndr) è un anti industriale. E un anti modernista". Paragone ammette: "Sì, sono un anti modernista".

Cecchi Paoni: "Ma allora non puoi parlare con me. Para con qualcun'altro". Paragone ancora più duro: "Il gioco dei delivery è quello di vendersi i dati. E' un fenomeno che non sai neanche cosa sia. Tu parli di cose che nemmeno sai". Ma Cecchi Paone affonda: "Se la gente dà retta a te non riapre mai più. Settantamila esercizi non riapriranno più perché hanno dato retta a te". Clicca qui per la furiosa lite tra Gianluigi Paragone e Cecchi Paone.