Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coprifuoco, Giorgia Meloni contro Mario Draghi dopo le parole sul 25 aprile: "Avete deciso di abolirlo?"

  • a
  • a
  • a

Giorgia Meloni all'attacco del premier Mario Draghi dopo le parole pronunciate da quest'ultimo in occasione della ricorrenza di oggi, 25 aprile, festa della liberazione. Il premier ha sottolineato come "libertà e diritti non sono barattabili con nulla" e proprio su questo passaggio ha fatto perno la leader di Fratelli d'Italia per tornare sul tema del coprifuoco.

 

In un post sui propri canali social, infatti, la Meloni ha ripreso questo passaggio facendo poi una domanda retorica: "Quindi avete deciso finalmente di abolire il coprifuoco?", ha chiesto. Già in precedenza l'ex ministro della gioventù aveva rilanciato questa battaglia: "La libertà, mentre la celebriamo, non è più scontata. A oltre 70 anni dall’inizio della nostra Repubblica democratica, e ad oltre un anno dall’inizio della pandemia, il governo ancora pensa di potersi arrogare il diritto di decidere se e quando gli italiani possano uscire di casa. Appello a tutti coloro che credono nel valore della libertà: aiutateci ad abolire il coprifuoco", aveva detto nella prima mattina di oggi.

 

E l'attacco al governo ha interessato anche il Recovery plan, di cui Meloni lamenta l'assenza del passaggio e della discussione in parlamento prima della presentazione a Bruxelles. "In Cdm il premier Mario Draghi e il ministro dell’Economia e delle finanze Daniele Franco hanno fatto sapere che il Recovery Plan italiano ha ricevuto il 'disco verde' della Commissione europea. Peccato che il Parlamento italiano avrebbe dovuto discutere e approvare il Pnrr prima che questo fosse sottoposto dal Governo alla Ue", aveva scritto su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia. "Invece nessuno in Italia ha ancora visto il testo, nonostante il Parlamento lo debba votare martedì. Democrazia italiana, Costituzione e sovranità popolare buttate nella discarica. Tutto normale? Il presidente del Senato Casellati e il presidente della Camera Fico non hanno proprio nulla da dire? Al Capo dello Stato sta bene così? Fratelli d’Italia non sarà complice di questo scempio".