Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Italia piange Milva. Malgioglio: "Cantava in nove lingue. Nessuno come lei"

  • a
  • a
  • a

La notizia della morte di Milva ha scosso tutto il Paese. Amatissima e stimata musicalmente e culturalmente, negli ultimi anni era stata costretta ad una vita ritirata nella sua abitazione a causa dell'Alzheimer. Questa mattina, sabato 24 aprile, si è diffusa la notizia della sua scomparsa che immediatamente è diventata la principale di tutte le testate giornalistiche del Paese. Maria Ilva Biolcati, questo il suo nome reale, era nella sua abitazione di Milano e si è spenta a meno di tre mesi da quello che sarebbe stato il suo 82esimo compleanno.

Ovviamente numerosi i messaggi di dolore del mondo musicale, culturale e politico. "La sua voce ha suscitato profonde emozioni in intere generazioni. Ci lascia una grande italiana", ha dichiarato il ministro della cultura, Dario Franceschini. Ovviamente, come detto, il lutto ha toccato in particolare il mondo della musica. "Cantava in nove lingue ed era una interprete che oggi piangeranno a ogni latitudine", ha dichiarato all'Adnkronos Cristiano Malgioglio. "Non c'era nessuno come lei, era la più completa". Nell'anno 2018 fu lui che le fece assegnare a Sanremo il Premio alla carriera che fu ritirato dalla figlia di Milva, Martina Corgnati: "Trovavo assurdo che non le venisse riconosciuta la grandezza. È l'unica che ha avuto un successo veramente grande all'estero, lavorando con i più grandi autori e in tante lingue diverse. Era una cantante popolare ma con una classe imparagonabile".

E ancora. Sergio Escobar: "Aveva forza e capacità straordinarie". Myrta Merlino: "Ci mancherà, grande donna". Alessandro Iannacci: "Se n'è andata un'icona". Alessandro Gassmann: "Addio a Milva. Rip". "L’Italia piange una delle sue icone più amate. Milva", scrive su twitter Enrico Letta, segretario del Partito Democratico. Ma anche il M5S ha preso posizione. I deputati grillini: "La sua voce eccezionale e le sue doti di grande attrice resteranno impresse nella memoria degli italiani".