Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Bassetti: "Dovremo vaccinarci una volta l'anno". A novembre via la seconda campagna

  • a
  • a
  • a

"Non è scritto da nessuna parte che il vaccino duri solo sei mesi. Ci sono previsioni che parlano di una durata più lunga". Lo ha dichiarato il professor Matteo Bassetti durante la puntata di Stasera Italia, il talk condotto da Barbara Palombelli su Rete 4. Secondo Bassetti quanto saranno efficaci i vaccini lo scopriremo nei prossimi mesi: "La sperimentazione è stata limitata nella durata di tempo perché c'era la fretta di arrivare all'approvazione del vaccino per poterlo utilizzare. A chi ha partecipato agli studi ora si faranno esami di controllo e si vedrà quanto tempo durano gli anticorpi".

Bassetti è convinto che i cittadini inizieranno a vaccinarsi la seconda volta verso novembre o dicembre, circa 10-12 mesi dopo la prima: "E' il momento in cui dovremo porre il primo obiettivo. Poi ci auguriamo che gli studi ci possano dire che l'immunità da vaccino dura più a lungo. C'è anche chi parla che possa arrivare a 18 mesi".

 

 

"Dobbiamo tenere d'occhio gli anticorpi, questa è la regola che lei suggerisce", sottolinea Barbara Palombelli. E lui replica: "Sì, ma soprattutto dobbiamo abituarci. Deve diventare una abitudine per tutti, non solo per i sanitari: una volta all'anno occorrerà vaccinarsi. Come già si dovrebbe fare per l'influenza. Tra l'altro cercheremo prima o poi di fare incrociare la vaccinazione anti influenzale e quella per il Covid. Potrebbe essere un momento utile per le persone. Certo, occorrerà valutare se si possono fare insieme".

Stando ai dati ufficiali diffusi dal Ministero della Salute, in Italia sono state somministrate 16 milioni 829.814 dosi di vaccino anti Covid (venerdì 23 aprile, ore 21). Sono 4 milioni 963.281 i cittadini a cui è stata inoculata anche la seconda dose. Fino ad ora all'Italia sono state consegnate poco meno di 20 milioni di dosi, per l'esattezza 19 milioni 880.040.