Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Report, il pericolo della variante brasiliana e la ricostruzione della strage Moby Prince

Sigfrido Ranucci ha ideato e conduce Report

  • a
  • a
  • a

La campagna di Lombardia si annuncia come uno dei servizi più interessanti della puntata di oggi, lunedì 19 aprile, di Report, il programma di giornalismo investigativo condotto da Sigfrido Ranucci e previsto su Rai 3 a partire dalle ore 21.20. E' un servizio di inchiesta di Claudia Di Pasquale con la collaborazione di Federico Marconi e Giulia Sabella. Al centro dell'attenzione la situazione nella regione più complessa del Paese. Ha superato la somministrazione di due milioni di dosi di vaccino, ma Report sottolinea che "non è tutto oro quello che luccica" e che negli ultimi mesi "in Lombardia è successo di tutto. Si sono accumulati annunci, proclami, disguidi e disservizi. Sono saltate diverse teste. Si sono succeduti due assessori al welfare, due assessori alla famiglia, due consulenti per la campagna vaccinale, tre direttori generali al welfare. Il piano vaccinale è stato rivisto più volte, è stata cambiata persino la piattaforma per la prenotazione dei vaccini ed è stato azzerato il cda della società regionale Aria". Report si chiede se sono "cambiamenti finalizzati solo a migliorare la lotta alla pandemia" oppure "si è consumata anche una sotterranea guerra politica?".

Il servizio dal titolo Pericolo varianti di Manuele Bonaccorsi e Lorenzo Vendemiale, realizzato con la collaborazione di Edoardo Garibaldi. La variante brasiliana nata a Manaus, capitale dello Stato di Amazonas, è arrivata ormai in tutto il mondo ed è presente anche in Italia. A novembre gli abitanti della città pensavano di aver raggiunto l’immunità di gregge e di essere al sicuro, ma all’inizio dell’anno sono stati travolti da una nuova ondata di contagi, che ha fatto andare in tilt il sistema sanitario. La variante di Manaus, infatti, è in grado di reinfettare chi ha già gli anticorpi del Covid, sostengono gli esperti. Oggi in Brasile si contano circa quattromila morti al giorno e gli ospedali sono pieni di pazienti gravi, anche giovani. Il Sudamerica rischia di diventare la fucina mondiale di nuove mutazioni del virus. Reportage esclusivo da Manaus e da San Paolo, le telecamere di Report racconteranno come si è sviluppata la variante. E documenteranno come si è diffusa in Italia, grazie alla mancanza di controlli e soprattutto ai nostri ritardi.

Non solo Covid a Report. Il signore del mare di Adele Grossi e la collaborazione di Norma Ferrara. Centoquaranta persone muoiono su un traghetto che andava ad Olbia: prende fuoco scontrandosi con una petroliera ferma all'ancora. Accade tutto a pochi minuti dal porto di Livorno. A trent'anni dalla strage dimenticata del Moby Prince, Report torna sulla vicenda con documenti inediti, partendo dalla compagnia armatrice del traghetto che da allora è cresciuta a dismisura e che oggi, in cambio di oltre 72 milioni di euro annui, garantisce il trasporto marittimo pubblico da e per la Sardegna, in base a una convenzione scaduta da un anno e più volte prorogata.

Infine l'inchiesta su Conserve dei paesi tuoi di Chara De Luca: la stazione sperimentale delle conserve è una fondazione di ricerca con sede a Parma. Ogni anno più di tremila aziende che producono conserve alimentari ittiche, vegetali e animali sono tenute a pagare un contributo obbligatorio a questo ente, che rappresenta quasi il 70% del suo fatturato annuale. Ma chi gestisce questi soldi e come? Ancora una volta, dunque, una puntata che si annuncia intensa e che ovviamente come al solito sarà seguita da dure polemiche, in particolare sulla vicenda Lombardia.