Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, De Luca (Campania): "Diamo ok rapido al vaccino Sputnik per salvare settore turistico"

  • a
  • a
  • a

"La battaglia che dovremmo fare oggi in Italia è questa: chiedere al governo italiano di far valutare il vaccino Sputnik nel giro di una settimana, ovviamente deve essere una valutazione di carattere scientifico ma anziché perdere sei mesi facciamolo in una settimana, perché se avessimo oggi 3 milioni di dosi di vaccino in più, noi potremmo fare con le strutture pubbliche le vaccinazioni per fasce di età ma potremmo dare alle categorie economiche il vaccino aggiuntivo" ha spiegato Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, a margine della visita ad Agropoli. Questa dichiarazione sul vaccino russo segue quella di ieri in cui De Luca aveva annunciato di aver "scritto al ministro della Salute Speranza e al commissario Figliuolo per chiedere che si attivino immediatamente con Aifa per la valutazione del vaccino Sputnik e ho detto che la Regione Campania mette a disposizione dell’Italia intera, gli altri vaccini che abbiamo contrattualizzato al di là delle esigenze della Campania".

 

 

 

"La Campania ritiene che si debba dare priorità nelle vaccinazioni al comparto turistico alberghiero per una ragione semplice: perché un qualunque cittadino se aspetta tre settimane per farsi il vaccino non succede niente, per il comparto turistico-alberghiero se perdiamo il mese di maggio salta la stagione turistica e non è un problema degli alberghi, è un problema di centinaia di migliaia di lavoratori, stagionali e non, che sono impegnati nel comparto turistico. Ma questa battaglia la sta facendo da sola la Regione Campania" ha ribadito De Luca.

 

 

E ancora: "Se apriamo in maniera scriteriata, fra 15 giorni torniamo a chiudere tutta l’Italia. La precondizione per aprire è aprire per sempre". Tornando al comparto turistico: "Noi faremo accordi anche con albergatori del Cilento, dell’area Sud di Salerno e di tutta la Campania. Ma i vaccini non arrivano" ha concluso il governatore della Campania.