Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Zona Bianca, il nuovo programma di Rete4 con Bassetti, Galli e Zaia come ospiti

  • a
  • a
  • a

Novità in tv. Oggi mercoledì 7 aprile, in prima serata su Retequattro, al via ’Zona Bianca', il nuovo programma di attualità e approfondimento condotto da Giuseppe Brindisi e realizzato in collaborazione tra Videonews e Tg4.

 

 

Un titolo - viene spiegato in fase di presentazione - che è anche un auspicio, la fine di questo tempo d’attesa e la speranza di un ritorno alla normalità. Il programma fa il suo esordio con tutte le novità sul caso AstraZeneca, ancora al centro dell’attenzione mediatica e nuovamente posto sotto analisi dall’Aifa e dall’Ema sull’eventuale correlazione tra il vaccino ed i rarissimi eventi trombotici verificatisi nei Paesi europei. Spazio inoltre a una inchiesta sulle ingiustizie e sulla zona grigia della campagna di somministrazione dei vaccini.

Tra gli ospiti: il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il professore Massimo Galli, direttore malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano e il professor Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova. Opinionisti fissi del programma: il direttore de ’Il Riformista' Piero Sansonetti e il sociologo Luca Ricolfi.

Zaia è intervenuto proprio in giornata per commentare - fra le altre questioni -  il rischio di nuove limitazioni al vaccino AstraZeneca. Il presidente della Regione Veneto, ha affermato che "restasse anche la fornitura con le limitazioni, è come se avessimo un taglio del 50 per l’efficienza che potremmo avere se avessimo il vaccino, ma non avremmo la stessa potenza di fuoco. Se AstraZeneca avrà un rallentamento e limitazioni, c’è il grande rischio che si vada solo con le seconde dosi nel prossimo mese", ha aggiunto. 

 

 

"Sputnik? L’autorizzazione deve essere prima Ema e poi Aifa. Per i vaccini se avessimo corso un pò di più, non sarebbe stato male. I vaccini devono avere una scelta scientifica e non ideologica, e temo che sia ideologica. Lo dico anche a proposito del vaccino cinese, somministrato a oltre un milione di persone", ha affermato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in conferenza stampa dalla sede della Protezione civile di Marghera.