Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, nuova variante giapponese. Secondo le prime analisi è più resistente a vaccino e anticorpi

  • a
  • a
  • a

Nuovi timori per un'altra variante del Covid 19. Si tratta di un virus modificato che è stato individuato in Giappone e chiamato E484k. Secondo le prime valutazioni sarebbe in grado di ridurre l'efficacia dei vaccini e sarebbe stato registrato anche in Austria e Usa. Gli scienziati lo hanno nominato Eek e al Tokyo Medical and Dental University Medical Hospital è stato riscontrato nel 70% dei pazienti positivi. In pratica la variante riunisce le caratteristiche sia di quella inglese che di quella sudafricana ed è stata individuata in 10 dei 14 pazienti che sono stati testati nell'ospedale Tokyo Medical.

Secondo gli studi effettuati sino ad ora, la variante riduce la protezione dai vaccini che sono stati sviluppati sino ad ora e resiste anche agli anticorpi che si sono creati con una precedente infezione da Covid 19. Nei giorni scorsi, inoltre, è stata diffusa la notizia che la variante E484k è stata riscontrata in cento casi nel Nord del Tirolo e nel distretto di Kufstein, in Austria. Il virologo Andreas Bergthaler in una intervista al quotidiano viennese Die Presse l'aveva definito il numero "più alto del mondo", anche se non è ancora chiaro se la variante si sia sviluppata in Austria oppure sia stata importata. Casi inoltre sono stati registrati anche in diverse aree americane. Sicuramente in Texas, Florida, New Messico e Arizona.

La notizia sulla nuova variante, accompagna l'aumento dei casi in Giappone. Il Paese sta affrontando una nuova impennata di infezioni e in alcune delle città maggiori sono entrate in vigore dure restrizioni. Il premier Yoshihide Suga è comunque ottimista e non crede che il Paese sarà attaccato da una quarta ondata. Ovviamente continua a chiedere ai cittadini il massimo della prudenza. La commissione medica è molto meno rassicurante e teme un nuovo sviluppo del Covid. Nell'ultima rilevazione 2.400 casi in 24 ore e 430 persone con gravi sintomi.