Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I ritornati, la serie web di Agenzia 9colonne e Farnesina. Irene Pallante, la biologa rientrata da Cambridge | Video

  • a
  • a
  • a

La giovane biologa che si è formata a Cambridge e ora lavora a Frosinone per un’industria farmaceutica, la progettista turistica che ha fatto due volte il giro del mondo, il professore che in Olanda sognava il cielo limpido di Roma e il social media manager che ha lasciato l’Australia e a Matera ha trovato la sua America. Senza dimenticare i tanti docenti e ricercatori che, fatte prestigiose esperienze in giro per il mondo, hanno deciso di tornare dietro le cattedre delle nostre università. Sono stati chiamati expat, nuovi emigranti, cervelli in fuga, ma oggi molti hanno deciso di tornare. E sono loro i protagonisti de “I ritornati”, la nuova web serie realizzata dall’Agenzia 9colonne con il sostegno della Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Sono storie di italiani che, dopo un periodo vissuto all’estero, hanno deciso di tornare a lavorare in Italia, anche grazie alle opportunità e alle agevolazioni fiscali che sono state messe a disposizione dalle nostre istituzioni.

“I ritornati” racconta un’emigrazione vincente, una partenza e un ritorno. Sono storie di intraprendenza, curiosità e talento: storie di chi ha saputo mettersi in gioco ed è di nuovo qui con un bagaglio culturale più ricco e una formazione più alta e competitiva. Insomma, con una marcia in più. Pubblicheremo sul nostro sito le storie della serie, partendo da quella che segue: la biologa 32enne Irene Pallante.

 

IRENE PALLANTE, IL RITORNO DELLA BIOLOGA

Irene Pallante ha 32 anni ed è una biologa abruzzese. È ritornata un anno fa da Cambridge dove ha vissuto per tre anni e mezzo. Come tanti giovani italiani, dopo un’esperienza all’estero ha deciso di rientrare: oggi lavora a Frosinone per la Thermo Fisher Scientific, un’azienda statunitense che produce strumenti, materiali e software per l’industria farmaceutica e biotecnologica. “E’ un settore, quello farmaceutico, oggi sotto i riflettori: la pandemia ha fatto capire quanto sia importante investire sulla ricerca”. Irene è la protagonista della prima puntata de “I ritornati ”, la nuova web serie realizzata dall’Agenzia 9colonne con il sostegno della Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Nata e cresciuta a L’Aquila, una laurea in biologia all’Università La Sapienza di Roma, Irene divide oggi le sue giornate tra laboratorio e ufficio. Irene racconta: “Quando ho comunicato ai miei che sarei rientrata in Italia ho tolto loro un macigno, li ho resi felicissimi”. E sulla partenza spiega: “Quando ho deciso di andare all’estero ho scelto Cambridge perché ho sempre pensato fosse un posto all’avanguardia per quanto riguarda le scienze. Ho pensato potesse essere un buon punto di inizio”. E così è stato. Oggi Irene lavora con un contatto a tempo indeterminato ed è felice della scelta fatta. A proposito dei tanti giovani che come lei dopo la laurea emigrano per cercare lavoro dice: “Chi ha vissuto fuori ha visto nuove realtà: oggi possiamo, rientrando, portare qui delle nuove idee, nuovi saperi. Molti giovani come me hanno deciso di rientrare in Italia, altri conclude Irene - aspettano la giusta occasione per avvicinarsi a casa”.