Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vacanze di Pasqua all'estero, lite furibonda da Del Debbio: Gaetano Pedullà insulta e aggredisce Belpietro | Video

  • a
  • a
  • a

Vacanze di Pasqua all'estero, il provvedimento voluto dal governo presieduto da Mario Draghi accende il dibattito e provoca anche scontri verbali piuttosto accesi. Come quello avvenuto nella trasmissione di Rete 4, Dritto e Rovescio, nella puntata di giovedì 1 aprile tra Maurizio Belpietro e Gaetano Pedullà (di cui riportiamo un estratto video della parte finale).

 

Un litigio finito con accuse e toni sopra le righe, con Pedullà che accusa di "fascismo" Belpietro per le sue posizioni e per non accettare un altro punto di vista, con il primo che invece accusa di ignoranza il collega giornalista in tema di normative, ordinanze e differenti atti che possono essere emanati o meno dalle autorità (clicca qui per vedere il dibattito integrale tra i due). Il tutto culminato con Pedullà che ha fatto il "gesto dell'ombrello" nei confronti di Belpietro, asserendo che non avrebbe lasciato lo studio come lo avrebbe invece voluto.

 

Tutto è nato dalle differenti posizioni dei due giornalisti, ospiti di Paolo Del Debbio in studio, sulla norma che consente i viaggi all'estero durante il triduo pasquale, nonostante l'Italia sarà per tre giorni in zona rossa. Inizialmente i toni erano pacati, con Belpietro contrario alla posizione dell'esecutivo, evidenziando il paradosso tra le chiusure in Italia e la libertà di movimento verso l'estero, con i contraccolpi che questo provoca sia a livello sanitario - per il rischio di contrarre il virus per chi si reca fuori dal Paese - sia per l'economia nazionale, in particolare per il settore del turismo. Di tutt'altro avviso Pedullà, direttore di La Notizia, che ha preso le difese del provvedimento, ricordando la quarantena di cinque giorni disposta dal ministro Speranza per chi ritorna dall'estero e l'osservazione sanitaria per due settimane. i toni si sono alzati quando Pedullà ha accusato Salvini di "fomentare la piazza" sul tema delle chiusure, posizione sostanzialmente condivisa da Belpietro: da qui uno scontro sempre più serrato tra interventi sovrapposti, invettive reciproche e un Del Debbio in difficoltà a tacitare i due ospiti.